La Mille e 118 Miglia del Soccorso in piazza a Olbia

L’iniziativa in piazza Regina Margherita.

Da Bologna a Cerignola passando per Napoli, Genova e Verona, Biella e Messina, Catania e Palermo. Ma anche San Severino Marche, Pescara, Cosenza, Reggio Calabria, Modena. Ecco le 15 piazze che accoglieranno la terza edizione de La Mille e 118 Miglia del Soccorso. Un grande evento on the road per promuovere la cultura del primo soccorso, della sicurezza stradale e dell’impegno civile attraverso il volontariato capace di salvare vite umane.

Oggi la protagonista assoluta è la Sardegna, Olbia per la precisione. Alle 10, la carovana di medici, infermieri e soccorritori volontari è in piazza Regina Margherita. Corsi gratuiti di primo soccorso per i bambini e, per i più grandi, la possibilità di provare il “percorso ebbrezza”. Un circuito che, attraverso l’ausilio di occhiali speciali, simula alla perfezione ciò che accade al nostro corpo quando ci si mette alla guida in condizioni psico-fisiche alterate dalla stanchezza, dall’alcol e dalle sostanze stupefacenti.

In piazza sarà inoltre presentata anche la prima e unica Porsche PanameraHybrid completamente attrezzata in via esclusiva per il trasporto urgente di organi e plasma su tutto il territorio nazionale. E per i più piccoli, una sorpresa. Quest’anno, infatti, l’organizzazione ha dato alle stampe “Amby e Maddy, missione soccorso”. Il primo e unico fumetto ideato per avvicinare i più piccoli a tematiche di forte impegno civile e sociale.

“Questo è il nostro Dna – dice Cristian Manuel Perez, medico anestesista di Bologna e ideatore dell’evento nazionale -. Parlare a tutti, partendo dai bambini, per lanciare un messaggio che dovrebbe diventare universale. Soccorso vuol dire aiutare gli altri: noi stiamo facendo la nostra parte. Con il cuore, l’impegno e lo spirito gratuito che ci contraddistingue. Spiegare come fronteggiare un’emergenza, a casa come a scuola o sul lavoro, non deve avere prezzo. Per noi è di fondamentale importanza diffondere la cultura del soccorso e della sicurezza sulle strade. E così, grazie al consolidato supporto tecnico di Anas, assieme agli amici di Mapfre e tanti altri, torneremo a metterci a disposizione delle comunità che incontreremo. Con mini corsi gratuiti di primo soccorso per adulti e ragazzi e maxi esercitazioni che coinvolgeranno intere città”.

(Visited 360 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!