A Olbia il “Miracolo di Natale” sulla scalinata di San Simplicio

Si raccoglieranno generi di prima necessità e giocattoli.

Una scalinata piena di storia, dei volontari armati solo di amore e infine la generosità degli olbiesi protagonista assoluta: questi sono gli ingredienti della prima edizione olbiese de “Il Miracolo di Natale”, la manifestazione solidale ideata da Gennaro Longobardi (popolarissimo conduttore di Sardegna 1 e autore di uno dei programmi storici sardi, ovvero “Per la strada”) che ormai si svolge in tutta la Sardegna.

L’evento è organizzato a Olbia dall’Associazione “Alliance of Guardian Angels Olbia” coordinata dal presidente Alessandro Serra e dalla vice Anna Tilocca, in collaborazione con Associazione Libere Energie, Mensa dei Poveri del Gruppo Volontariato Vincenziano e Dormitorio/Caritas Diocesi di Tempio-Ampurias. “Miracolo di Natale” è patrocinato dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Olbia e gode dell’aiuto concreto di Aspo e Geovillage.

“Siamo molto orgogliosi di poter organizzare questa importante manifestazione a Olbia – ha detto Alessandro Serra, presidente dei Guardian Angels Olbia -. In questo ultimo anno siamo tornati a lavorare concretamente sulla strada, tra le persone, portando a chi ha bisogno un sorriso e un aiuto. Con questo evento desideriamo dare un ulteriore contributo alle necessità delle persone bisognose”.

L’obiettivo di “Miracolo di Natale” è quello di riempire la scalinata di San Simplicio di beni di prima necessità e a lunga conservazione, giocattoli e prodotti per bambini che poi verranno suddivisi tra le associazioni partecipanti e distribuiti a una lista di nominativi preparata dall’Assessorato alle Politiche sociali guidato da Simonetta Lai, che ha fortemente sostenuto il progetto.

L’evento si svolgerà il 19 dicembre, a partire dalle ore 9 e si concluderà alle ore 21.

Cosa si può donare: tutto ciò che è a lunga conservazione come pasta, riso, pelati, legumi (secchi e in lattina), tonno in scatola, latte, farina, alimenti per bambini e così via. Per i senzatetto è utile tutto ciò che si può consumare per strada senza cottura, perciò tonno in scatola, merendine, biscotti confezionati possibilmente in mono porzione, succhi di frutta (o bibite in generale come il tè) in brick, acqua in bottigliette da mezzo litro, crackers.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura