Murta Maria si riempie di rifiuti, i residenti scrivono al sindaco Nizzi

La lettera al sindaco di Olbia.

A Murta Maria cominciano a vedersi le prime montagne di spazzatura a cielo aperto. Impossibile non notare la grande quantità di rifiuti, accatastati accanto ad alcune abitazioni sulla strada principale della frazione di Olbia.

Le immagini sono diventate virali e i residenti hanno pensato di scrivere al sindaco di Olbia Settimo Nizzi per informarlo della situazione che si sta consumando in questi giorni. Una questione atavica, che puntualmente si ripresenta ogni estate. Secondo i residenti, sarebbero i turisti a lasciare in questo stato la frazione alla loro partenza.

Così, gli abitanti hanno sottoscritto una lettera aperta chiedendo, inoltre al sindaco di risolvere questa grave situazione di degrado, dettata dalla maleducazione e incentivata dalla mancanza di servizi per la raccolta per i non residenti. “Chiediamo pertanto che l’orario della Isola ecologica mobile venga protratto sino alle ore 20 di tutti i GG nel periodo estivo – hanno scritto i cittadini –. Tenga presente che i proprietari di seconda casa pagano la tari per 12 mesi ed hanno il diritto che il servizio di raccolta rifiuti all’isola ecologica sia potenziato almeno per tre mesi e dimensionato alle attuali esigenze”.

Le medesime problematiche di gestione dei rifiuti sono state denunciate dai cittadini anche a Pittulongu. Anche nell’altra frazione, i residenti hanno segnalato la presenza di sacchetti lasciati per giorni all’ingresso delle abitazioni.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura