Olbia, dal Comune chiesti 7,8 milioni per interventi di inclusione sociale attiva

Del progetto si parlerà con il Comune di Olbia il 29 aprile.

Tanti interventi di inclusione sociale attiva dal Comune di Olbia. La piena operatività del Teatro Michelucci, la nascita del Laboratorio Nazionale di Archeologia Subacquea, l’adeguamento e la valorizzazione della rete sentieristica del territorio del Comune di Olbia, rappresentano gli interventi funzionali alle azioni di inclusione e innovazione sociale attiva previsti dal progetto “Olbia for all”.

Se ne parlerà il 29 aprile 2024 alle ore 15 presso la sala congressi del Museo archeologico nel corso di un incontro promosso dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Settimo Nizzi. Per partecipare è sufficiente compilare questo form online. L’iniziativa è partita con la firma di un Protocollo d’Intesa il 22/5/2023 tra il Comune di Olbia e l’Autorità di Gestione – Agenzia per la Coesione Territoriale (AdG), finalizzato ad attuare le azioni previste all’interno del Programma Operativo Nazionale “PN METRO plus e città medie Sud 2021-2027”.

Il Protocollo individua per Olbia una dotazione finanziaria 7.872.500,00 di euro.  A marzo 2024, il Comune ha elaborato e presentato all’Autorità di Gestione le schede progettuali al fine di ottenere l’ammissione definitiva al finanziamento. ”Si tratta di interventi estremamente significativi che qualificano e proseguono il lavoro avviato in questi anni con il Piano Strategico Olbia Città d’Europa e con l’ITI – ha affermato il Sindaco Settimo Nizzi – .Il completamento del teatro Michelucci, la costituzione del Laboratorio di Archeologia Subacquea sulla base di un decreto istitutivo del Ministero della Cultura e di un’intesa con la Soprintendenza nazionale locale, andranno a definire nuove polarità in ambito urbano in un’ottica di città decentrata dove le periferie saranno valorizzate, completando la rigenerazione e assegnando una valenza nazionale, nell’ambito dei beni archeologici, alla nostra città.

Infine, la riqualificazione della rete sentieristica, sulla base dell’esperienza pilota riconosciuta a livello Europeo dall’Agenzia Fo.Re.S.T.A.S., permetterà la piena fruizione dei beni paesaggistici, naturali e storici del nostro territorio“. Nell’ambito del progetto, fra le varie azioni, sono previste borse lavoro, bandi per i
giovani, tirocini formativi, laboratori teatrali e di restauro, iniziative per la gestione dei beni culturali, al fine di promuovere l’innovazione sociale quale risposta alle sfide e ai bisogni della comunità. La maggior parte di queste attività saranno attuate dal Comune di Olbia grazie ad una importante sinergia, ovvero la co-progettazione sulla base dall’art. 55 del del D.Lgs 117/2017 del Codice del terzo Settore.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura