Bocciatura del piano Mancini a Olbia la Coalizione Civica pronta a dare battaglia

progetto technital

L’intervento dei consiglieri della Coalizione Civica e Democratica di Olbia.

Dopo la bocciatura del piano Mancini a Olbia intervengono i consiglieri della Coalizione Civica e Democratica Rino Piccinnu, Antonio Loriga, Desole Patrizia, Ivana Russu, Giorgio Corrias, Amedeo Bacciu e sono pronti a dare battaglia nelle sedi opportune.

“Il gruppo Consiliare della Coalizione Civica e Democratica, esprime sdegno e forte preoccupazione in seguito al parere negativo, ancora tutto da chiarire, espresso dall’assessorato all’Ambiente, in merito all’unico progetto finanziato che avrebbe messo la parola fine ad un periodo di incertezza che dura oramai da sette anni. Sette anni da quel maledetto giorno che la nostra città non ha mai dimenticato. Una decisione che segna un ulteriore duro colpo per la nostra comunità”, commentano i consiglieri.

“In attesa di conoscere le motivazioni tecniche e non quelle politiche contenute nella delibera – proseguono – Olbia allunga ancora di più la sua agonia, che la vedeva ormai ad un passo dall’avvio dei lavori delle opere, ritrovandosi invece ancora dentro lungo il tunnel di paura ed incertezza”.

“Una Città che ancora per molti anni vedrà tutte le zone presenti nel proprio tessuto urbanistico attualmente soggette a rischio idrogeologico totalmente vincolate con la preclusione a qualsiasi tipo di investimento edilizio e con un Puc, tanto acclamato, che però nella sua interezza non potrà mai prendere vita. Una Città che per il prossimo decennio, se mai poi dovesse bastare, rimarrà economicamente congelata, una città che non potrà dormire ancora sogni tranquilli al primo accenno di pioggia, una città in costante pericolo per le vite umane”.

“E per chi crede di poter dare il proprio nome al proprio progetto al grido di vittoria, forse non si accorge che agli olbiesi il nome proprio non importa. Gli olbiesi desiderano una città sicura, in tempi ragionevoli, frutto di progetti reali e concretamente realizzabili. Non ci resta che un futuro di incertezze, e la forte probabilità di perdere tutte le somme già stanziate, con quell’unica certezza che si dovrà ricominciare tutto nuovamente da capo. Pronti a dar battaglia nelle sedi opportune. Un grosso in bocca al lupo a noi tutti, Olbiesi”, concludono i consiglieri.

(Visited 284 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!