Più tamponi e mascherine per evitare la diffusione del coronavirus a Olbia

Le richieste dei riformatori di Olbia.

Il coordinamento dei riformatori Olbia chiede rapidità negli interventi e che siano mirati per arginare il coronavirus.

“Possiamo ancora far si che il virus non esploda in maniera massiccia come e’ successo in altre zone, riuscendo così a preservare il nostro territorio da una recrudescenza del virus”. Sono queste le dichiarazioni del coordinatore dei riformatori Olbia Alessandro Fiorentino che chiede presidi sanitari per i medici ed infermieri ma anche le mascherine per tutti i cittadini visto che sono difficilmente reperibili.

i riformatori chiedono tamponi e reagenti subito soprattutto destinati alle persone cosiddette ad alto rischio come operatori sanitari negli ospedali, nelle case di riposo, alle forze dell’ordine e tutte le persone che sono a lavoro al contatto col pubblico come il personale delle farmacie dei supermercati.

“Ci vorrebbe quindi una mappatura e ed in seguito gli immediati controlli – continua il coordinatore Fiorentino – in modo da bloccare eventuali focolai che andrebbero a crearsi. La rapidità in questo momento è essenziale, solo così riusciremmo a tornare alla normalità in un territorio che sta rischiando tantissimo anche economicamente visto l’arrivo della vitale stagione turistica che già sembra in gran parte compromessa”.

Velocità è richiesta anche sulle comunicazioni dei dati comune per comune in modo da monitorare al meglio la situazione che purtroppo è in continua mutazione.

(Visited 1.635 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!