Tentata rapina nel ristorante di Olbia, il racconto dei titolari: “All’inizio pensavamo in uno scherzo”

La tentata rapina nel ristorante di Olbia.

Erano appena usciti gli ultimi due clienti, dopo la mezzanotte di ieri, quando il ragazzo, con un cappuccio che gli copriva parzialmente il viso, è entrato nel locale e ha tirato fuori un coltellaccio, intimando che gli venisse consegnato l’incasso. “Mio marito pensava fosse uno scherzo”, ricostruisce Luciana Manca, che con Francesco Azara portano avanti con amore l’osteria Al Solito Posto di via Aldo Moro a Olbia, una vera seconda casa per tanti clienti.

Chi ha capito che non si trattava di uno scherzo è stato, invece, uno dei due clienti, ancora sulla porta, che, senza pensarci due volte, è saltato di spalle verso il malintenzionato, gli ha afferrato le mani e l’ha tenuto bloccato con il ginocchio sulla schiena.

Paura in un ristorante di Olbia, minaccia il titolare con un coltello per rapinarlo

Da lì a poco poi è arrivato in soccorso un carabiniere, che passava in zona, e gli altri rinforzi, che hanno arrestato il ragazzo per tentata rapina. “In sette anni che siamo qui non era mai successo niente di simile – prosegue Luciana -. Quando questa mattina ho conosciuto la mamma di questo ragazzo in caserma sono stata male per lei. Una signora apposto. Ci ha chiesto scusa. Certo, la paura ieri sera c’è stata”.

Oggi a pranzo l’osteria Al Solito Posto era regolarmente aperta. “Grazie a Dio sta ripartendo il lavoro – continua Luciana -. Abbiamo dovuto ridurre i posti a sedere e ora aspettiamo di poter aprire la veranda”. 

(Visited 5.179 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!