Un mandato in prima linea per l’assessore Spano nell’anno della pandemia

Il bilancio dell’assessore di Olbia Valerio Spano.

Si può dire che questi siano gli anni della Protezione civile e della polizia locale, poiché tutta la gestione dell’emergenza sanitaria è passata sopratutto da loro. Le due importanti realtà a Olbia sono alle dipendenze dall’assessorato di Valerio Spano.

La sua nomina era arrivata proprio in un anno particolare, come quello della comparsa della pandemia. “Non mi ha spaventato la situazione, anche perché nei miei anni passati come vigile del fuoco ho sempre affrontato le emrgenze – dice l’assessore -. Mi sono messo subito al lavoro per le sanificazioni dei locali rimasti aperti durante il lockdown e per allestire con la protezione civile i tendaggi e le emergenze mediche. Ho impiegato molte energie per affrontare questa situazione, come anche dal lato dei controlli sul rispetto dei dpcm”.

Spano ha ricordato anche quanto sia stata fondamentale la collaborazione dei cittadini. “Gli olbiesi hanno rispettato molto bene i Dpcm – aggiunge l’assessore –. Vorrei ricordare che durante il lockdown a Pasqua sono state fermate dalla polizia locale solo 4 persone e a Pasquetta nessuno”.

Un anno duro il 2020 e le prospettive per quello in corso non sono diverse. “Quando ho cominciato il mio mandato non sapevo di dover gestire una pandemia, ma l’ho fatto bene e devo fare un elogio alle associazioni di volontariato, alla polizia locale che sono stati bravissimi”, dichiara. Conclude con una riflessione: “Spero che la campagna elettorale si svolga nel modo più democratico assoluto, nel pieno rispetto e nell’amicizia perché Olbia è una città dove ci conosciamo tutti più o meno”.

(Visited 675 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!