Il viaggio degli studenti di Olbia nei campi di concentramento per non dimenticare

Il viaggio organizzato dal Comune di Olbia.

Il Comune di Olbia prosegue il progetto sui Diritti e l’Uguaglianza iniziato lo scorso anno con i ragazzi delle scuole. Dal 3 al 5 maggio si terrà il viaggio pellegrinaggio della memoria a Dachau (Monaco), Mauthausen e Hartheim.  

“Proseguiamo nel percorso di formazione civica dei nostri giovani che abbiamo intrapreso lo scorso anno”. Così si esprime l’assessore alla Cultura Sabrina Serra in merito al viaggio nei campi di concentramento al quale parteciperanno alcune scuole del territorio.

“Crediamo sia importante formare i ragazzi all’interno della loro esperienza scolastica, ai valori dell’impegno civile, del rispetto dell’altro, a respingere ogni forma di violenza, estremismo, discriminazione e prevaricazione, soprattutto quando passano attraverso il pretesto di ideologie e diventano estremismi e dittature – prosegue l’assessore -. Visitare i campi di prigionia e partecipare alle celebrazioni internazionali è un modo diretto di portare i giovani a contatto con quelle terribili esperienze umane e responsabilizzarli verso un’esistenza consapevole e impegnata verso bene comune”.

Il viaggio è finanziato dal Comune di Olbia con i fondi per i progetti educativi. Le scuole partecipanti sono l’istituto Amsicora, l’istituto Luigi Panedda e il liceo scientifico Lorenzo Mossa.

I dirigenti scolastici delle tre scuole, Gianluca Corda, Gigi Antolini e Gianni Muzzu, che parteciperanno al viaggio insieme agli studenti, sono d’accordo nell’affermare: “Il viaggio rappresenta per gli alunni il modo migliore per concludere un percorso compiuto, insieme ai coetanei e ai docenti delle altre scuole cittadine, sui temi della Cittadinanza, della legalità e della Costituzione. Si tratta di un’occasione unica e straordinaria per gli studenti, un viaggio nei luoghi della memoria di una delle più grandi tragedie del Novecento, durante il quale condividere il ricordo con altri giovani, provenienti da altri Paesi europei”.

(Visited 272 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!