Il Comune di Olbia resta senza vicesindaco, nessuna intesa su Carzedda

Il vicesindaco del Comune di Olbia.

La notizia sembra essere passata in sordina, dopo le geometrie disegnate dalle ultime elezioni regionali, che hanno portato alla vittoria del centrodestra guidato dal governatore Christian Solinas. Angelo Cocciu ha protocollato negli uffici comunali, come previsto, le dimissioni da vicesindaco di Olbia per traghettare verso gli scranni dell’Aula regionale, dove è stato eletto con il pienone di voti.

La città si è arricchita di un rappresentante nel Consiglio sardo, ma ha perso il suo numero due. Con la promessa che, questione di pochi mesi, gli equilibri sarebbero stati aggiustati e che in giunta sarebbe entrato un nome di peso.

I fili del ragionamento sui papabili portavano tutti a Pietro Carzedda, con un curriculum di intere pagine vissuto tra la professione di avvocato e i corridoi del Municipio, più volte indicato anche come possibile successore allo stesso Nizzi in caso di pensionamento anticipato.

L’annuncio del sindaco di Olbia Nizzi: “Pronto a ricandidarmi”

Tra l’altro c’è anche un’altra delega importante da riassegnare. Quella all’Urbanistica, che aveva in portafoglio Cocciu e che il primo cittadino ha avocato per il momento a sè. Ma a 18 mesi dalle prossime elezioni comunali e con il sindaco Settimo Nizzi che ha annunciato ufficialmente la volontà di ricandidarsi, nessuna nomina per il vicesindaco è stata fatta. Un vuoto che non ha ripercussioni operative per il Comune, sia ben inteso, ma che rappresenta il mancato completamento naturale della squadra di un’amministrazione.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura