Olbia, volontari della protezione civile uniti contro il rischio incendi

Il rischio incendi a Olbia.

Domenica 21 maggio anche Olbia partecipa alla campagna “Io non rischio“: volontari e volontarie di protezione civile invitano i concittadini in piazza per scoprire cosa ciascuno può fare per ridurre il rischio incendi boschivi. L’appuntamento è per domenica 21, dalle 10 alle 20, in Piazza Elena di Gallura.

Quest’anno, per la prima volta, alle giornate nazionali in ottobre si aggiunge l’appuntamento di maggio, dedicato a due rischi specifici in vista della stagione estiva: saranno infatti allestiti 15 punti informativi dedicati al rischio vulcanico, nell’area dei Campi Flegrei e alle Isole Eolie, località maggiormente visitate durante l’estate, e 27 gazebo “Io non rischio” in 13 regioni, tra le quali la Sardegna, dedicati a un rischio che in estate purtroppo vede il suo picco, il rischio incendi boschivi.

Sempre di più, l’obiettivo è far vivere la campagna “Io non rischio” tutto l’anno, per diffondere la cultura della prevenzione e la conoscenza delle buone pratiche di protezione civile, un’importante occasione per fornire spunti e approfondimenti sui rischi presenti sul nostro territorio e sui comportamenti utili da adottare per proteggere sé stessi e l’ambiente in cui si vive. Oltre all’appuntamento in piazza, Io non rischio è anche online per la piazza di Olbia su https://www.facebook.com/iononrischioolbia.

Io non rischio” è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas (Associazione nazionale pubbliche assistenze), Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia), Reluis (Rete dei laboratori universitari di ingegneria sismica), Fondazione Cima (Centro internazionale in monitoraggio ambientale), Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e Anci, Associazione nazionale comuni italiani.

Condividi l'articolo