In neanche un anno il Be Free di Olbia è tra i migliori ristoranti della Sardegna

Il ristorante a km zero a Olbia.

Nel centro di Olbia un locale innovativo gluten free, ma non solo. Ha aperto poco prima della pandemia Be Free, ristorante unico in città per le opzioni che propone, ma anche per la preparazione dei piatti.

Nato dall’idea di Giovanni Mura e Matteo Fiori, due giovani imprenditori con l’obiettivo di portare la qualità delle materie prime a chilometro zero. Nel ristorante, che si trova in via Gabriele d’Annunzio 89, è possibile trovare anche pietanze vegane. “L’intento è stato quello di accontentare tutti – ha detto Giovanni, 35 anni –, perché a Olbia abbiamo notato che mancavano un po’ quei posti in cui un cliente con esigenze particolari venisse trattato allo stesso modo degli altri”.

Neanche un anno, considerando che è rimasto chiuso durante la pandemia, il locale figura secondo tra i ristoranti migliori in Sardegna. Si va dal menu di pesce, pescato in Sardegna, alle preparazioni a base di uova allevate a terra, al filetto cotto a bassa temperatura a induzione per non inquinare l’ambiente. Ai sapori di un tempo, come la pasta fresca.  Anche il locale è curato minimamente nei dettagli e dà perfettamente l’idea della mission del ristorante.  

“Il nostro obiettivo è aprire altri locali in franchising – hanno detto i titolari – e portare il ristorante in una grande città in Sardegna, ma anche fuori dall’Italia. Il nostro secondo sogno è, invece, aprire scuola di cucina per permettere alle persone che si scoprono intolleranti di imparare a cucinare senza quegli ingredienti. La nostra forza è coltivare un rapporto con i clienti, per questo abbiamo creato un ambiente familiare. Lo stesso atteggiamento lo abbiamo anche con i fornitori, lavoriamo, infatti, con piccole aziende e facciamo rete con una catena di produttori”.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura