Uccise la fidanzata in vacanza a San Teodoro:”Capace di intendere e volere”

Delitto di San Teodoro.

Dimitri Fricano, era capace di intendere e di volere: è questo l’esito della relazione eseguita dagli esperti nominati dal tribunale di Nuoro e dai consulenti di parte. Il giovane di 30 anni di Biella accusato dell’omicidio della fidanzata Erika Preti, 28 anni, uccisa il 12 giugno scorso in una villetta di San Teodoro, dove la coppia era in vacanza, non è infermo di mente.

L’accusa per Fricano è di omicidio volontario con l’aggravante della crudeltà, oltre che di simulazione di reato per aver inscenato una rapina mai avvenuta. Soltanto dopo più di un mese e mezzo dal delitto, il giovane era crollato e aveva confessato l’omicidio davanti al procuratore di Biella Teresa Angela Camelio. Da allora è recluso nel carcere di Ivrea. Con questa perizia Fricano può rinunciare all’infermità mentale rischiando il massimo della pena. 

 

(Visited 502 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!