Scossone nella Moby, Onorato si dimette: il futuro delle navi per la Sardegna

Le dimissioni dalla Moby.

Il presidente della Moby Vincenzo Onorato si dimette. Lo ha comunicato tramite in una lettera ai suoi dipendenti motivando che la sua scelta è pervenuta poiché “le compagnie di Onorato Armatori sono solide, forti e soprattutto oggi, mentre vi scrivo, liquidissime”.

L’armatore ha spiegato, inoltre, di avere in avanzata fase di costruzione “i traghetti più grandi che abbiano mai solcato i mari” e ha informato i lavoratori che sarà presto sostituito, ma non si sa ancora chi prenderà il suo posto. Le sue parole. “La persona sarà degna di questo onere e di questo onore insieme ai miei figli, Achille ed Alessandro – spiega – ed un management giovane e motivato che nonostante la crisi del COVID e gli attacchi vigliacchi che si protraggono da oltre due anni, i cui autori finalmente stanno venendo alla luce, sta dimostrando con i fatti di portare la Nave verso un porto sicuro: il Futuro”.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura