Consegnate 20 borse di studio agli studenti universitari in difficoltà

La cerimonia stamattina in ateneo.

Si è tenuta questa mattina nell’aula magna dell’Università di Sassari la cerimonia di consegna dei contributi messi a disposizione della Fondazione Intesa San Paolo Onlus a favore di studenti e studentesse universitarie,  iscritte a corsi di laurea e di laurea magistrale, che si trovano in condizioni di svantaggio fisico, psichico, sociale o familiare o in difficoltà economica.

All’evento hanno partecipato il rettore Massimo Carpinelli, il presidente della Fondazione Intesa San Paolo Onlus, Pietro Francesco Maria De Sarlo, e il Segretario della Fondazione, Rolando Provenzi.

I contributi, di importo da mille a 2mila euro, sono stati consegnati a venti studenti e studentesse iscritte a diversi corsi di studio dell’Università di Sassari, i quali hanno presentato domanda di partecipazione secondo i termini stabiliti da un apposito bando.

“Esprimo viva soddisfazione per l’assegnazione di contributi a favore di studenti in condizioni di svantaggio – ha dichiarato il Rettore Massimo Carpinelli – certamente è un esempio virtuoso di come la Fondazione dimostri la sua attenzione verso le istituzioni di alta formazione e di ricerca, come il nostro Ateneo. L’attenzione nei confronti degli studenti e il supporto fornito al loro percorso formativo ci fa guardare al futuro con speranza e ottimismo. La formazione dei giovani rappresenta un patrimonio da valorizzare e sostenere, ed è attraverso queste politiche di supporto allo studio e alla cultura che si costruisce l’avvenire del nostro Paese”.

“L’attribuzione delle borse di studio – ha dichiarato l’ingegner De Sarlo – rientra nella particolare sensibilità che contraddistingue la Fondazione verso le nuove generazioni e la collettività. Il sostegno economico offerto agli studenti, infatti, non soltanto offre un contributo nella direzione della giustizia sostanziale, favorendo il diritto allo studio per giovani in condizioni economiche svantaggiate, ma realizza un vero e proprio investimento a favore dell’intera società, perché chi investe nello studio e nella formazione investe sul futuro. Questo è il senso con il quale intendiamo declinare il concetto di responsabilità sociale. Come direbbe Madre Teresa di Calcutta, “quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno”.

(Visited 143 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!