AIA Olbia: nuovo corso gratuito per arbitri di gare ufficiali FIGC

antonio giua aia olbia arbitri calcio

Possono partecipare ragazzi e ragazze dai 15 ai 35 anni.

Partirà a breve il nuovo corso per arbitri di calcio delle partite ufficiali della FIGC indetto dall’Associazione Italiana Arbitri – A.I.A., sezione di Olbia. Le lezioni si svolgeranno a Olbia, a Tempio Pausania, e ad Arzachena.

Il corso, gratuito, è rivolto a ragazzi e ragazze con età tra i 15 e i 35 anni, e consiste in una serie di lezioni in cui si acquisiranno le nozioni e la tecnica necessarie per arbitrare le partite di calcio. Il superamento del test finale comporterà il conferimento al partecipante la qualifica di Arbitro Effettivo dell’AIA, alla consegna gratuita della divisa arbitrale da gara ufficiale e della tessera associativa, che dà diritto di ingresso gratuito in tutti gli stadi d’Italia. Inoltre, ogni partita arbitrata darà diritto all’arbitro alla ricezione di un rimborso minimo quantificato in base alla distanza della partita dal comune di residenza dell’arbitro e alla categoria delle squadre arbitrate – si parte da un minimo di 30 euro per partite della categoria Giovanissimi che si svolgono nello stesso comune di residenza dell’arbitro, a salire.

Gli studenti che frequenteranno il corso per diventare arbitri, otterranno un attestato d frequenza valido per ottenere crediti formativi scolastici.

Per iscriversi al corso basta recarsi alla Sezione AIA Olbia, Via Fausania 2, 07026 Olbia. Per maggiori informazioni è possible contrattare la sezione via email all’indirizzo olbia@aia-figc.it, altrimenti attraverso i numeri di telefono 3333050997 e 3472705162, oppure attraverso i contatti Facebook e Instagram della Sezione Aia di Olbia.

Pronta anche la terza squadra -, cosí commenta l’imminente corso per arbitri Serafino Ruoni, Presidente della Sezione Aia di Olbia -. Con i campionati regionali ormai avviati e quelli provinciali che stanno per partire, anche la terza squadra è pronta! Si, la “terza squadra”, perché in ogni partita oltre alle due squadre a contendersi i 3 punti ne esiste un’altra, quella arbitrale. Squadra e non singolo, perché dai riscontri nell’ultimo raduno precampionato, il gruppo degli arbitri di Olbia è coeso. Anche se in campo scende il singolo dietro di lui c’è una squadra, una famiglia che lo sostiene“. L’attività degli arbitri, infatti, non si conclude nel campo di gioco la domenica, ma ha il proprio epicentro nella sezione di riferimento, e nei campi di allenamento a loro disposizione per gli allenamenti. “La sezione di Olbia ha come obiettivo quello di crescere – conclude Serafino Ruoni -. Antonio Giua, arbitro di Serie A, trentunenne di Calangianus, espressione della Sezione AIA di Olbia, è un simbolo. Costanza e impegno possono regalare agli arbitri un futuro ricco di soddisfazioni”.

arbitri sezione aia associazione italiana arbitri olbia
(Visited 194 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!