Calcio, Serie C: l’Olbia perde 4 a 2 a Carrara

carrarese olbia calcio

La Carrarese è una delle squadre più forti del girone.

Carrarese-Olbia è stata una partita difficile e piena di insidie, rispettando le previsioni della vigilia.

I bianchi non hanno demeritato, la partita è stata equilibrata e l’Olbia ha mostrato buone trame, fino a quando, al 18′ la Carrarese è passata in vantaggio con il gol di Tavano, su calcio di pnizione. I Bianchi hanno continuato a macinare gioco, ma senza lucidità, non riuscendo a concretizzare la manovra. La prima frazione si è chiusa senza altri sussulti, mentre il secondo tempo è iniziato con il gol dell’Empoli, al 3′, con Infantino, smarcato da Tavano. Il 3 a 0 arriva al 51′ con Tedeschi, che a pochi passi dalla linea di porta spinge il pallone in rete. L’Olbia non si dà per vinta e dopo il blackout di inizio ripresa riprende a macinare gioco e si butta in avanti. Arrivano i gol di Biancu con un tiro da fuori area al 9′ e di Doratiotto al 15′. Ma al 30′ Infantino ha chiuso i conti portando la Carrarese sul 4 a 2. L’Olbia incappa nella quarta sconfitta consecutiva, pur avendo giocato mostrato sprazzi di buon gioco.

“La squadra ha dimostrato anche oggi di saper stare bene in campo e di fare le cose giuste – ha affermato mister Michele Filippi -. Il punto è che non si può buttare via l’enorme mole di lavoro per via di disattenzioni del tutto evitabili che vanno a condizionare l’esito della gara. Se potessi alienare la prestazione dal risultato, dovrei dire che oggi abbiamo offerto una prova di livello. Non abbiamo subito l’avversario se non in occasione dei calci piazzati ed è evidente come il risultato penalizzi il giudizio finale. Non si può buttare via una partita in questo modo. Qui non si tratta di lavoro e di conoscenze, si tratta di mantenere alto il livello di attenzione per tutta la gara“. Gli ha fatto eco il capitano Francesco Pisano: “Dobbiamo crescere e dobbiamo farlo in fretta, perché non è possibile vanificare una buona prestazione a causa di disattenzioni assolutamente evitabili. Al di là del risultato oggi abbiamo fatto una buona gara. Rispetto alle prime partite stagionali non è che sia cambiato qualcosa a livello di prestazioni, ma indubbiamente sta mancando quella concentrazione che fa la differenza nella gestione dei particolari di una gara”.

TABELLINO
Carrarese-Olbia 4-2 | 6ª giornata

CARRARESE: Forte, Mezzoni (76’ Murolo), Conson, Tedeschi (76’ Mignanelli), Ciancio, Foresta, Damiani, Valente, Cardoselli (93’ Agyei), Tavano (55’ Manneh), Infantino. A disp.: Pulidori, Murolo, Calderini, Pasciuti, Fortunati, Centonze. All.: Silvio Baldini
OLBIA: Van der Want, Pisano, La Rosa (65’ Mastino), Gozzi, Pitzalis, Lella (65’ Parigi), Muroni, Pennington (77’ Vallocchia), Biancu, Verde (54’ Doratiotto), Ogunseye (77’ Manca). A disp.: Crosta, Barone, Dalla Bernardina, Zugaro, Demarcus. All.: Michele Filippi
ARBITRO: Luigi Catanoso (Reggio Calabria). Assistenti: Roberto Allocco (Bra) e Vicenzo Pedone (Reggio Calabria)
MARCATORI: 18′ Tavano, 48’ e 75’ Infantino, 50’ Tedeschi, 54’ Biancu, 60’ Doratiotto
AMMONITI: 86’ Manca e Muroni, 87’ Doratiotto, 91’ Ciancio
NOTE: al 60’ espulso l’allenatore della Carrarese Baldini. Recupero: 5’ st

(Visited 140 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!