Claudio Ranieri lascia il Cagliari ed entra nella leggenda, il suo annuncio – VIDEO

Claudio Ranieri - Cagliari Calcio - Foto Corriere dello SportClaudio Ranieri - Cagliari Calcio - Foto Corriere dello Sport

L’addio di Claudio Renieri a Cagliari e alla Sardegna.

Claudio Ranieri lascia il Cagliari e la Sardegna ed entra nella leggenda. Era nell’aria, e purtroppo è arrivato il momento che chiude una bellissima storia di sport e sentimenti, una di quelle vicende che lasceranno un ricordo indelebile nella storia sportiva dell’Isola. Dopo una salvezza giunta in anticipo di una giornata rispetto alle speranze, è probabilmente il momento giusto per farlo.

Perché Claudio Ranieri era venuto un anno e mezzo fa per “aiutare degli amici in difficoltà“, e aveva chiesto aiuto, a sua volta, a Cagliari e alla Sardegna per poterlo fare. E adesso che la missione è compiuta, il suo compito è probabilmente concluso, con l’ultimo regalo alla città e ai tifosi, che lo potranno ricordare per sempre come colui che ha portato il Cagliari – e la Sardegna – dalla Serie C alla Serie A in 3 anni, e poi dopo il giro del mondo ha ripreso il Cagliari 14esimo e allo sbando in Serie B, lo ha riportato in A e lì lo ha lasciato ancora un anno. Una lunga dedica ai tifosi. Nessuna parola per i calciatori, che avevano rifiutato le sue dimissioni lo scorso febbraio e con i quali si è creato un rapporto speciale. Facile immaginare le lacrime all’interno dello spogliatoio.

Un finale aperto.

Claudio Ranieri potrebbe proseguire con un altro club, ipotesi più remota, potrebbe proseguire con una squadra nazionale come da lui stesso ipotizzato nel recente passato. Remota anche l’ipotesi, vociferata in ambienti giornalistici ma senza riscontro, che Ranieri, felice per l’impresa di Cagliari, potrebbe considerarla il degno finale di una carriera straordinaria in giro per il mondo, con uno scudetto a Leicester, una Supercoppa Europea, una Coppa Italia, una Coppa Italia di Serie C col Cagliari, una Supercoppa Italiana, una Coppa di Spagna, una Coppa Intertoto e una Coppa Uefa.

L’annuncio delle dimissioni da allenatore del Cagliari è stato diffuso sulle pagine del Cagliari Calcio dallo stesso Claudio Ranieri, in grande stile, con la sua signorilità, la sua eleganza, e quel suo saper toccare le corde delle emozioni esprimendo concetti intimi e sentimentali con garbo e misura.

“Credo che il mio viaggio sia iniziato nell’88. Abbiamo fatto tre anni stupendi. Ci sono state tre promozioni e una salvezza, e poi sono andato via. Sono diventato grande. E e adesso mi sembra giusto, dopo la promozione, che magari non ce l’aspettavamo così immediata quando sono arrivato a gennaio, e poi questa salvezza arrivata, io avevo detto, ”All’ultimo secondo dell’ultima partita”, perché nella mia mente avevo rimesso il gol di Pavoletti al 94’  – in realtà arrivata con una giornata di anticipo -. Però ho deciso, è la cosa giusta lasciare adesso“.

“Avevo paura di tornare”.

Claudio Ranieri era stato chiaro già un anno e mezzo fa, non voleva macchiare il ricordo che aveva lasciato di sé a Cagliari dopo la triplice promozione dalla C alla A. E adesso se ne va dopo una promozione miracolosa e una salvezza altrettanto miracolosa: “Avevo messo tre anni nel contratto, ma è giusto lasciare adesso. A malincuore, perché è una decisione dura, sofferta. Ma credo che sia la cosa giusta. Preferisco andar via così e non magari un altro anno che le cose non vanno bene. Perché, questo? Perché sapete quanto io avessi paura nel tornare. Mi dicevo: “Perché, se le cose non vanno bene, devo andare a macchiare i tre anni che ho vissuto a Cagliari, che mi hanno riempito il cuore”? Nei momenti di difficoltà che ho avuto da allenatore, perché io mi attaccavo sempre a Cagliari e a quest’isola felice?”

“Quando ho letto le parole di Gigi Riva sono tornato”

“Non volevo venire, lo sapete, parecchi insistevano – prosegue l’allenatore -. Poi quando ho letto le parole di Gigi Riva, che disse “Claudio è uno di noi, se vuole sa che noi siamo qui”, a quel punto son tornato. Mi son detto: “Lasciamo stare gli egoismi e andiamo. Rischio. Rischio una brutta figura, rischio quello che ho fatto di buono, pazienza”.

Re Claudio compie l’ennesimo miracolo.

Ranieri è riuscito nel miracolo sportivo celebrato con le lacrime di gioia l’anno scorso, dopo la rocambolesca partita di Bari che ha sancito la promozione del Cagliari in Serie A, portato sul trono dai giocatori dopo la salvezza conquistata a Regio Emilia quest’anno. Chiude la carriera da allenatore di club dove l’aveva iniziata. E la storia di Claudio Ranieri col Cagliari adesso è ancora più unica e inimitabile, leggendaria.

“E adesso però è giunto il momento di lasciarci – ribadisce mister Ranieri -. Io mi auguro di essere ricordato come una persona positiva, una persona che ha chiesto aiuto ai cagliaritani e ai sardi. Perché senza di loro, sono sincero, non ce l’avremmo fatta. Il pubblico è stato l’uomo in più veramente, perché nei momenti difficili, sia dell’anno scorso, sia di quest’anno, hanno creduto nelle mie parole“. Il pubblico ha sempre creduto in Re Claudio. Tanto che anche domenica uno dei cori ricorrenti allo stadio di Reggio Emilia recitava: “Resteremo in Serie A, lo ha detto Claudio Ranieri“.

Appuntamento a giovedì per il caloroso abbraccio con l’Unipol Domus.

“Avevo detto: “All’inizio prenderemo delle libecciate che la barca tremerà”, e così è stato – conclude Claudio Ranieri -. Però siamo riusciti a tenerla sempre dritta grazie a voi. Perché il pubblico non ci ha mai abbandonati, perché è difficilissimo giocare in casa se il pubblico rumoreggia, se il pubblico ti fischia. No, il pubblico ci ha sempre soffiato dietro, e i recuperi che abbiamo fatto sono stati grazie a voi. E di questo vi sarò eternamente grato, perché mi avete fatto vivere un anno e mezzo meraviglioso. Io sono orgoglioso di voi, spero di essere stato un degno rappresentante di Cagliari e della Sardegna intera. Grazie, grazie di vero cuore. Giovedì ci sarà l’ultima partita e vi abbraccerò calorosamente”, conclude l’allenatore che ha riportato e mantenuto la Sardegna in Serie A.

𝗖𝗟𝗔𝗨𝗗𝗜𝗢 𝗥𝗔𝗡𝗜𝗘𝗥𝗜 👑

𝗖𝗟𝗔𝗨𝗗𝗜𝗢 𝗥𝗔𝗡𝗜𝗘𝗥𝗜 👑

Posted by Cagliari Calcio on Tuesday 21 May 2024
Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura