Abbracci, selfie e autografi, Filippo Tortu star tra i giovani di Olbia

Il velocista all’inaugurazione dell’impianto sportivo.

Lo toccano, lo abbracciano, si scattano selfie e si fanno firmare autografi. È Filippo Tortu, il velocista originario di Tempio, la star della giornata. Mentre entra nella pista d’atletica rifatta dello stadio Caocci di Olbia parte la ola. “Sei bellissimo”, urla una ragazza.

Filippo non si fa desiderare. “Un modello per tutti i giovani”, aveva detto non più tardi di ieri l’assessore regionale allo Sport Andrea Biancareddu, ospitandolo agli stati generali per annunciare un piano di lavori generali per gli impianti della Sardegna. “Quando l’estate scorsa Filippo, con il padre e il fratello sono venuti a chiedere se si potevano allenare qui abbiamo risposto assolutamente sì – ha ricordato il sindaco Settimo Nizzi -. Per noi è un grande orgoglio”.

E Filippo, per nulla emozionato, risponde: “Grazie per farmi sentire parte integrante. Tutto l’affetto che mi date mi ha permesso di andare ai mondiali e rappresentare oltre l’Italia e la Sardegna”. Il sindaco gli stringe la mano. Ha preparato una targa: “All’italiano più veloce di sempre”

(Visited 429 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!