L’Hermaea in cerca di riscatto: “A Cutrofiano si può vincere”

Inizia il girone di ritorno della Poule Salvezza.

Ultima, ma tutt’altro che rassegnata. L’Hermaea Olbia si tuffa nel girone di ritorno della Poule Salvezza della Serie A2 con l’orgoglio di chi vuole dimostrare di non valere i soli 6 punti conquistati in 20 partite stagionali.

Riaprire i giochi salvezza, a questo punto, avrebbe del miracoloso: le 9 lunghezze che separano le biancoblù dall’ultima posizione utile per ottenere la salvezza, infatti, somigliano a un abisso pressochè impossibile da colmare. Eppure la squadra di coach Anile ci proverà, come sempre è stato in questa sfortunata stagione. Anche perché di fronte ci sarà proprio l’avversario nel mirino, ovvero quel Cutrofiano che nel match d’andata diede la prima “mazzata” ai sogni salvezza delle galluresi, espugnando il PalAltoGusto per 3 set a 1.

Alla vigilia del match, il presidente Sarti fa il punto della situazione partendo dalla sconfitta di Marsala. La decima consecutiva, tenendo in considerazione anche il girone di ritorno della regular season: “E’ stata una prestazione di medio livello – spiega – la squadra ha fatto discretamente bene, ma evidentemente ancora non abbastanza per riuscire a vincere. Cosa ci manca? Direi un successo che faccia girare la ruota e dia un po’ di fiducia alla squadra”. In Salento l’Hermaea ci proverà con tutte le proprie forze.

La squadra di Carratù ha avuto un cammino migliore, ma non per questo i pronostici sono da considerarsi chiusi: “E’ vero che ci hanno battuto all’andata – prosegue il patron – ma non le vedo così tanto superiori a noi. Possiamo giocarcela, anche perché la squadra si sta allenando molto bene. Tutte le ragazze stanno mostrando professionalità e il clima nell’ambiente è sereno”. Con quattro gare ancora da giocare, l’obiettivo è chiaro: “Vogliamo lasciarci almeno una squadra alle spalle, e in questo momento la più vicina è il Volley Group Roma. Sarà un finale di campionato tutt’altro che privo di stimoli”.

Sulle motivazioni che hanno portato l’Hermaea in questa posizione di classifica, il presidente non ha dubbi: “Ci sono state diverse scelte sbagliate, delle quali mi assumo la totale responsabilità. Al tempo stesso, però, anche la fortuna ci ha sempre voltato le spalle. A volte gli errori vengono “mascherati” da un pizzico di buona sorte, ma per noi non è stato così. Abbiamo sempre trovato avversarie al completo e in buono stato di forma. E anche questi, purtroppo, sono dei dettagli che possono fare la differenza in una stagione”.

Cutrofiano ed Hermaea si affronteranno domenica 10 marzo alle 17 al PalaCesari. Gli arbitri designati sono Antonio Gaetano e Pierpaolo Di Bari.

(Visited 40 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!