Oltre 300 partecipanti per la Disco Inferno Trail – Monte Pino: il resoconto

Grande successo per l’edizione 2019.

Ad animare Monte Pino lo scorso week end tra gli oltre trecento presenti, partecipanti e accompagnatori, sono accorsi i più grandi nomi del Trail Running isolano e non, per sfidare i diabolici percorsi del “Disco Inferno Trail – Monte Pino” nell’immediata periferia ad ovest dell’abitato di Olbia; due giorni di competizioni che hanno confermato le capacità atletiche di persone dalle doti straordinarie.

Nelle giornate di sabato e domenica 9 e 10 febbraio si è tenuto l’atteso evento Disco Inferno Trail di monte Pino, organizzato, sotto l’egida della UISP, dalla ASD Sardinia Smeralda Trail nel cui ambito si sono disputate quattro competizioni di trail running, due short trail da circa 15 km ciascuno e due long trail da circa 28 km, oltre a due trekking di circa 8 km denominati “Monte Pino walk adventure I e II”. Numerosi gli atleti che si sono sfidati in competizioni durissime ed esaltanti; magnifica la prestazione di Filippo Salaris che con il tempo di 2:49:33 e di 2:36:33 in entrambi i long trail, ha conquistato l’ambito titolo di Gold Runner! Per la categoria femminile il titolo è stato conquistato da Melania Deidda con un tempo totale di 8:10:07.

Il trofeo Silver Runner è stato conquistato dall’olbiese Paolo Mannazzu con un tempo di 1:39:11 sul circuito short di sabato e 2:52:07 sul long di domenica. Di indiscutibile rispetto la performance di Luca Farneti che taglia in solitaria entrambi i traguardi delle short trail con il tempo di 1:34:20 e di 1:26:42 portando a casa il titolo di Bronze Runner; mentre
lo stesso titolo per la categoria femminile spetta alla straordinaria Valentina Langiu che taglia i due traguardi rispettivamente in 2:01:44 e 1:56:06. Nel primo giorno di gara è stata particolarmente attesa la presenza di Luca Carrara del team Salomon, il fuoriclasse ha confermato le aspettative ed ha corso il trail da 28 km con oltre 1500 metri di ascesa e pendenze massime di circa il 50% , con un tempo di 2:39:00 affermando un distacco di 10 minuti e 33 secondi da Salaris giunto secondo; Luca ha lasciato a malincuore l’isola dopo il primo giorno di gara a causa di un impegno improrogabile, ma ha promesso con estremo entusiasmo di ritornare quanto prima a correre sui nostri sentieri di ineguagliabile bellezza.

Nelle due giornate sono stati premiati ben 55 partecipanti: Carrara, Salaris e Mura Teodoro 1°, 2° e 3° posto maschile per le long del sabato, Deidda Melania e Azzena Isabella 1^ e 2^ cat. F sullo stesso percorso; Farneti, Emanuele Sini e Davide Ribichesu 1°, 2° e 3° posto maschile per le short del sabato mentre Langiu, Daniela Tamara Pola e Francesca Gungui sono 1°, 2° e 3° della categoria femminile; domenica: Salaris, Santino Satta e Antonio Sanna, 1° 2° e 3° posto maschile per la long; nella short dietro al primo posto di Farneti, Emanuele Sini e Marco Passerò a pari merito hanno tagliato il traguardo insieme e l’organizzazione, dopo aver concesso ad entrambi il meritato 2° posto ha anche premiato Cristiano Pagani (4°) riconoscendogli il 3° posto sul podio; per la categoria femminile, Azzena, Deidda e Medda 1°, 2° e 3° posto per la long; Langiu, Barbara Pettinao e Valeria Seazzu 1°, 2° e 3° per la short. Sono stati premiati inoltre 6
partecipanti alle camminate non competitive sia del sabato che della domenica.

I secondi e terzi posti per le classifiche Bronze, Silver e Gold Runner sono stati rispettivamente assegnati a Sini e Passerò (M), Pettinao e Seazzu (F) cat. Bronze, Luigi Porcu e Alessandro Dessì (M) mentre nessuna partecipante per il podio femminile cat. Silver, Antonello Mura e Angelo Todde (M), Isabella Azzena seconda femminile. Tra i partecipanti alla long, si segnala la graditissima presenza di Angelo Lobina, famoso climber e alpinista che ha al suo attivo la scalata di grandi vette del pianeta come l’Everest e il Kilimanjaro.

Alle premiazioni hanno fornito il loro contributo l’Avis di Olbia, il Planet Fitness, Decathlon e la cantina Mancini. Nel corso delle premiazioni sono stati devoluti all’Avis di Olbia 500 Euro ricavati da una percentuale delle iscrizioni. A nome dell’ASD Sardinia Smeralda Trail si ringraziano tutti coloro che hanno contribuito al grande successo dell’evento: l’Ente Forestas, il comune di Olbia e in particolare l’assessore allo sport, Silvana Pinducciu, per l’impegno e l’entusiasmo profuso nonché il C.te Mannoni, i comuni di Telti e Sant’Antonio di Gallura, l’ANAS, la Provincia, zona omogenea di Olbia Tempio, la UISP, Decathlon Olbia, Kapriol, l’essenza Bistrot, GMK, Bruno La Greca pubblicità, l’Hotel Centrale, la palestra planet Fitness, Gabriele Destro e i componenti della sua associazione ciclistica, Mema Bike Tour, Tommy Rossi di radio Super Sound, eccellente speaker di tutta la manifestazione, Croce Rossa Italiana, Croce Bianca, protezione civile, le associazioni di volontariato Capo Ceraso, ANC, ANFI e il CNSAS che hanno garantito la sicurezza con vari mezzi ed oltre 50 uomini impiegati.

(Visited 673 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!