Il Porto Rotondo cerca riscatto in casa della corazzata Muravera

Una sfida durissima contro la terza in classifica.

Sfida (quasi) impossibile all’orizzonte per il Porto Rotondo, che domenica pomeriggio farà visita a una delle grandi corazzate del campionato di Eccellenza: il Muravera terzo in classifica alle spalle di Nuorese e Sorso.

Gli uomini di Marini cercheranno di regalarsi un’impresa per cancellare l’ultima sconfitta interna contro l’Arbus, che ha sancito il termine di una striscia positiva lunga tre giornate: “Abbiamo affrontato una squadra di valore e molto ben organizzata – afferma il portiere Luca Melis – giocando peraltro una delle migliori partite di questo campionato. Credo che la differenza l’abbia fatta la capacità di concretizzare: dopo aver subito il loro gol noi abbiamo creato tanto, ma non siamo riusciti a mettere la palla in rete”.

In ogni caso la sconfitta contro i granata non ha minimamente scalfito il buon momento del Porto Rotondo: “C’è amarezza – prosegue il numero uno olbiese – ma non facciamo alcun dramma e ci teniamo stretti la buona qualità di gioco espresso. Le tre vittorie di seguito, del resto, ci hanno restituito fiducia nei nostri mezzi. Anche nei momenti più bui abbiamo cercato di restare sereni, anche se è innegabile che i tre punti aumentino il livello di autostima”.

Domenica pomeriggio al Comunale ci vorrà un Porto Rotondo in formato super per tenere testa ai sarrabesi di Loi: “Il Muravera è una delle squadre più forti del campionato assieme a Nuorese e Sorso – sottolinea Melis – credo che si giocheranno fino alla fine la vittoria finale. Difficile andare in casa loro e fare la partita. Dovremo cercare di tener botta e sfruttare le grandi qualità dei nostri giocatori più avanzati nelle ripartenze. Sarà durissima, ma sappiamo di poter dare fastidio a tutti”.

(Visited 44 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!