Rally di Sardegna, la Cea in campo per la sicurezza della quindicesima edizione

Partenza giovedì 7 giugno.

La quindicesima edizione del Rally Italia Sardegna partirà giovedì 7 giugno alle ore 18 dall’Ittiri arena show con la prima prova super speciale, realizzata nella pista di autocross, trasformata per l’occasione in una straordinaria struttura, in grado di accogliere 15mila spettatori per uno spettacolo fuori dal comune.

E’ la sicurezza, oltre al numero di addetti, di mezzi e attrezzature all’avanguardia che Cea squadra corse mette a disposizione, che porta l’organizzazione del Rally a scegliere la presenza qualificata dei “Leoni“ sul tracciato del mondiale, fin dai suoi esordi nel 2004.

La Squadra, attestata da licenza speciale Aci Sport per team di decarcerazione, è partita da Bologna, martedì 5 giugno con 22 uomini, 12 fuoristrada e tutte le attrezzature per la decarcerazione studiate dal partner Weber Rescue: attrezzi oleodinamici ad alta pressione e alta tecnologia da taglio e divaricazione, da utilizzare su materiali a spessori diversi delle autovetture da competizione, per intervenire nelle situazioni di emergenza con lo strumento più adeguato, nel rispetto delle tempistiche.

Aspetti decisivi, laddove sfrecciano auto su terreni sconnessi: venerdì, sabato e domenica verranno disputate 19 prove speciali nel nord della Sardegna. Fra queste, spiccano le tradizionali prove del Monte Acuto e le inedite configurazioni di Tula e di Castelsardo, in una tre giorni che vedrà squadre di piloti provenienti da tutto il mondo: team dal Giappone, dalla Corea, dalla Francia, dove la sicurezza è una firma italiana, quella di Cea Estintori in cui ogni prodotto e servizio è rigorosamente targato Made in Italy.

(Visited 95 times, 1 visits today)

Note sull'Autore