Il terzo posto, l’ultima vittoria e la prossima avversaria, parla Marini del San Teodoro-Porto Rotondo

simone marini san teodoro porto rotondo calcio

Simone Marini fa il punto sul campionato del San Teodoro-Porto Rotondo.

Il San Teodoro-Porto Rotondo lo scorso weekend ha battuto la Villacidrese in casa per 3 a 2, al termine di una partita che ha convinto sotto tutti gli aspetti mister Simone Marini: “Sono veramente contento perchè abbiamo fatto un’ottima partita, giocando tanto la palla, siamo stati concreti quando era il momento di buttarla, e in mezzo tante buone cose – afferma l’allenatore – . Abbiamo giocato bene, meglio rispetto alle ultime partite, e abbiamo fatto le cose che abbiamo preparato in settimana, e questo mi dà ancora più soddisfazione, perchè alleno un gruppo di ragazzi veramente disponibili, e soprattutto dei bravi giocatori. Una prova di maturità e di continuità con le partite precedenti”.

Lo spirito di adattamento e l’impiego di tutti gli uomini a disposizione sono caratteristiche tipiche delle squadre di Marini. Contro la Villacidrese la squadra ha giocato con una formazione iniziale diversa dal solito, con Frisciata centrale per la squalifica di Varrucciu, Piemonte al posto di Ruzzittu, acciaccato, nella delicata posizione di trequartista dietro le punte: “Mi fa particolarmente piacere perchè mi ha dato l’evidenza di allenare un gruppo di ragazzi che sono tutti pronti per giocare e tutti sullo stesso livello, seppur con caratteristiche diverse. Chi entra fa molto bene, come Frisciata e Piemonte. Ma hanno giocato tutti bene, e questo dà soddisfazione. Anche i gol sono stati molto belli. Belle azioni, belle giocate, abbiamo attaccato la profondità come avevamo programmato durante la settimana, per giocare palla a terra e sfruttare la rapidità dei nostri giocatori d’attacco”.

Mancano solo 13 partite alla fine del campionato, la salvezza non è matematica ma i viola sono al terzo posto con 40 punti. La salvezza è a portata di mano, così come il record di punti, stabilito lo scorso anno da Marini e dal Porto Rotondo, 44 punti. I playoff non si disputeranno se tra la seconda e la terza in classifica ci saranno almeno 7 punti di distacco, e attualmente 12 lunghezze separano i viola dal Budoni, seconda in classifica. “Ottima posizione in classifica – commenta Marini -, non lo avremmo mai preventivato all’inizio della stagione. La cosa positiva è che sappiamo che manca pochissimo alla salvezza, e quello è il primo traguardo, che non vediamo l’ora di raggiungere. Al di là della classifica ci siamo dati l’obiettivo di fare sempre meglio. Cercheremo di fare più punti possibili, più punti del girone d’andata, e se ci riusciremo vorrà dire che abbiamo fatto un grande campionato. Se riuscissimo a fare più punti dell’andata sarebbe estremamente positivo, perché fare questo tipo di campionato in un torneo dove due squadre davanti fanno una corsa a sé, e questo ci fa capire che in un altro contesto, in un torneo senza Latte Dolce e Budoni avremmo fatto un campionato ancora più competitivo”.

Domani i galluresi incontreranno il Ghilarza, squadra che viene da 4 risultati utili consecutivi, che si trova in sesta posizione a soli 3 punti dal San Teodoro-Porto Rotondo: “Continuiamo a pedalare, questo weekend affronteremo il Ghilarza, che sta facendo benissimo, e andremo a giocarci la nostra partita, perchè siamo nella strada giusta. Allenare un gruppo di ragazzi di questa qualità, che si impegnano a realizzare ciò che prepariamo in settimana, per me e per tutto lo staff è una grande soddisfazione“.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura