Corsa ad ostacoli, il campione regionale è il gallurese Thomas Dastara

Thomas Dastara è originario di Budoni.

Si è conclusa, presso il circolo ippico Gli Olivastri la grande battaglia per il campionato sardo di salto ostacoli: il campione assoluto è Thomas Dastara, originario di Budoni, (Sport horses Budoni) che con Hornet’s Silber ha fatto il secondo percorso netto nella C140 e ha fatto sentire, con i suoi 18 anni, tutti gli altri cavalieri un pochino più vecchi. Al secondo posto un ottimo Paolo Ortu con Ludovik, mentre per la medaglia di bronzo Andrea Guspini con Quarta Spada ha dovuto battere al barrage Luigi Angius con Korona Klaudius.

Tra i I° grado, percorso C130, podio tutto femminile, con la grinta feroce di Irene Obbili e Oriettaon per stare davanti a Francesca Salis, tradita dall’emozione, con Belidante, al terzo posto viene premia la costanza di Raffaela Montis con Otero. Nel campionato dei brevetti junior su pony, solo maschietti, il tempo, 3 secondi, separa Gianmarco Cossu primo con Rainman da Daniele Scanu secondo con Miele, al terzo posto lo scricciolo William Murdocco su Isellina.

Tra i brevetti juniores, tre donne con tre cavalli grigi: barrage durissimo in cui ha prevalso per poco Ebe Soffiato con Caroljin Z davanti a Francesca Tassi con Illenia, mentre una barriera dava il bronzo a Francesca Falchi con Manolit. Tra i brevetti seniores, ancora solo donne, il doppio netto consacra Gabriella Usai con Orittu ‘e Camedda davanti a Francesca Passerini con Impetho e Enrica Satta con Coriana Z. Dai risultati complessivi dei cinque campionati ne discende la classifica per circoli con la vittoria per gli atleti del circolo ippico Turris di Porto Torres, al secondo posto Sardinia and Horses di Oristano e al terzo posto il circolo Usignolo di Santa Giusta.

Il neo campione sardo Thomas Dastara è raggiante, ma molto serio: ” Adesso devo studiare per il diploma, dopo questa grande soddisfazione mi applicherò per nuovi obiettivi”. A fine di mattinata Angelo Pala, titolare de Gli Olivastri: ” Abbiamo organizzato un bel campionato, peccato per gli assenti, ma i risultati tecnici e sportivi premiano il nostro lavoro con la soddisfazione di tutti i partecipanti”.

Nel pomeriggio si sono susseguiti i trofei, tra questi spiccano la C130 in cui Gianleonardo Murruzzu è primo con Nababbu e terzo con Green Land Ma, mentre Andrea Guspini è secondo e quarto con Ocean Girl e Pashmir. Nella C120 vince Federica Atzeni con Mari Ermi, davanti a Marta Marcelli con Quebriac Blondel e Paolo Bussu con Miss Flower del Sole. Ancora tre donne nella C115: Lucie Bardin con Ti Amo, Laura Mombelli con Lamù e Claudia Pistidda con Onice. Nei Brevetti B100 vittoria di Enrica Satta con Quartett, mentre tra i trofei ludici è un trionfo di percorsi netti e vittorie ex aequo.

(Visited 184 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!