Assessore sospeso dopo la condanna, l’opposizione: “La giustizia va rispettata”

estate Telti

La reazione alla sospensione dell’assessore Matteo Sanna.

“Ci siamo pronunciati ad ottobre durante il primo consiglio comunale, quando abbiamo espresso in maniera chiarala nostra posizione”. Così si è espresso il gruppo consiliare di opposizione Insieme per Telti, guidato da Giuseppe Pinna, in merito alla sentenza di condanna nei confronti dell’assessore Matteo Sanna che ne ha determinato, alcuni giorni fa, la sospensione dalla carica.

Una vicenda che sin dall’insediamento dell’amministrazione Pinducciu ha acceso lo scontro politico all’interno del consiglio comunale di Telti. All’indomani delle elezioni, infatti, Sanna era stato condannato dal tribunale di Cagliari per peculato continuato, nell’ambito di un’inchiesta relativa ai fondi dei gruppi del consiglio regionale risalente al 2004 -2009, quando l’ormai ex assessore al bilancio era consigliere regionale in forza ad Alleanza Nazionale.

“Nel ripetere che siamo garantisti, ci auguriamo che l’ex assessore possa dimostrare la sua innocenza nei successivi gradi di giudizio – concludono i membri di Insieme per Telti -. Allo stesso modo siamo consapevoli che occorra rispettare le sentenze e il lavoro della magistratura”.

Condividi l'articolo