Bonus asili nido, a Tempio Pausania apre uno sportello dedicato

Il bonus asili nido in Sardegna.

Lo Stato, mediante l’INPS, e la Regione Sardegna hanno disposto dei bonus, a beneficio di tutti coloro che possiedono una certificazione ISEE inferiore o uguale a 40.000 euro: il “bonus asili nido” dell’INPS e il “bonus asili gratis” della Regione Sardegna.

L’obiettivo della misura è garantire alla maggior parte dei cittadini l’abbattimento dei costi della retta per la frequenza dei nidi pubblici e anche di quelli privati.

Altra novità di rilievo è che i due bonus sono cumulabili: qualora l’INPS dovesse rimborsare solo in parte la retta mensile del nido, la misura regionale mette a disposizione delle famiglie un contributo pari alla quota di retta mensile non coperta dall’importo rimborsabile dall’INPS. In tal modo le famiglie avranno l’importo dell’intera retta rimborsata. Pertanto, gli interessati possono inoltrare entrambe le domande entro il 31 dicembre 2021 al fine di poter ottenere l’azzeramento della retta.

Lo sportello a Tempio Pausania.

L’Amministrazione comunale di Tempio Pausania, al fine di garantire l’accesso alla totalità dei cittadini interessati a questo beneficio, ha attivato, da giovedì 7 ottobre 2021 all’interno del Palazzo comunale, al II piano (Ufficio n. 7), uno “Sportello-nido” di consulenza gratuito aperto il martedì dalle 14,30 alle 17,30 e il giovedì dalle 9,00 alle 14,00, che garantirà in maniera professionale e qualificata la consulenza, il supporto nel caricamento delle istanze e il monitoraggio durante tutta l’istruttoria. Per inoltrare la pratica è necessario l’attivazione della tessera sanitaria (si può richiedere in farmacia).

Per poter ottenere l’erogazione dei due bonus, sarà necessario presentare la fattura rilasciata dall’asilo nido frequentato. Tutti i Bonus verranno erogati a rimborso.

In considerazione dell’ampliamento della platea dei beneficiari e dell’azzeramento totale della retta previsto dal bonus Inps e dalla Regione, verranno riformulate le modalità di concessione dei contributi da parte del Comune a favore dei nuclei familiari con un Isee inferiore a 13.000 euro che, pur avendo i requisiti per accedere ai bonus sopradetti, vengano esclusi dall’INPS per cause non derivanti da inerzie o ritardi dei familiari stessi. L’Ufficio Servizi Sociali è a disposizione dei cittadini per qualsiasi informazione e chiarimento in merito.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura