Didattica a distanza anche per la scuola civica di musica di Tempio

La didattica della Scuola civica di musica di Tempio.

Anche la Scuola Civica di Musica di Tempio Pausania, Aggius e Bortigiadas nell’arco di pochi giorni sarà pronta ad attivare il servizio di didattica a distanza. La Regione Autonoma della Sardegna ha infatti autorizzato la prosecuzione dello svolgimento delle attività didattiche nelle modalità a distanza durante il periodo di emergenza per il Covid-19.

In stretta sinergia fra il vicesindaco Gianni Addis, il direttore della scuola, professor Alessandro Deiana, la dirigente del Liceo Artistico “F. De André”, Dott.ssa Maria Chiara Demuro, i dirigenti e l’Ufficio Pubblica Istruzione del Comune di Tempio, è stato tempestivamente predisposto un progetto per l’attivazione del servizio di didattica a distanza che mette a disposizione di docenti ed allievi l’ottima piattaforma Google G- Suite Educational, uno strumento professionale creato per l’e-learnig dalla società californiana.

Fin dai primi giorni della serrata delle scuole di ogni ordine e grado imposta d al DPCM del 4 marzo 2020, emanato per il contenimento dei contagi da Covid19, i docenti della Scuola Civica di Musica si sono prodigati, spontaneamente, senza alcuna garanzia di retribuzione e con una quantità di strumenti differenziata e informale, nel cercare di mantenere vivo il rapporto con i propri allievi, supportati dalla consapevolezza che ciascuno, in un momento grave come quello che sta attraversato dal nostro Paese, dovesse reagire nella maniera più positiva, propositiva e attiva, cercando di stare accanto soprattutto ai più piccoli.

Con lo strumento tecnologico a disposizione si potrà garantire agli allievi una cadenza dello svolgimento delle lezioni regolare. Quelle che cambieranno da ora fino alla fine dell’emergenza, saranno le modalità di svolgimento delle lezioni: videolezioni, videoconferenze, l’invio di materiali didattici esplicativi e partiture in formato digitale e files audio saranno gli strumenti con cui gli allievi familiarizzeranno in attesa della ripresa delle lezioni in presenza. L’intento dell’iniziativa è quello di favorire l’interazione fra allievo e docente in cui l’intervento educativo e formativo venga comunque garantito. La quasi totalità dei 160 allievi della scuola ha aderito con entusiasmo e curiosità all’iniziativa.

(Visited 378 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!