Il Consiglio comunale di Tempio torna a riunirsi al mattino e scatena le polemiche

L’opposizioni in Consiglio comunale a Tempio.

Si rinnovano le polemiche in Consiglio comunale a Tempio Pausania “Alternativa popolare” è risultata assente, mentre “Tempio cambia” denuncia “violazioni al testo unico sugli enti locali”.

I due consiglieri del gruppo Alternativa popolare non hanno partecipato all’ultima seduta del Consiglio comunale. Alessandro Cordella è risultato sin da subito assente, mentre la capogruppo Alessandra Amic si è presentata in Consiglio comunale per chiederne il rinvio e ha successivamente abbandonato l’aula per “non legittimare – ha dichiarato – una seduta in aperta violazione dei regolamenti in quanto non prevede le interrogazioni e interpellanze fra i punti all’ordine del giorno”.

Cordella aveva, già nella giornata di ieri, pubblicato una lettera in cui lamentava la convocazione del Consiglio comunale nell’orario mattutino e denunciava l’assenza fra i punti all’ordine del giorno delle interrogazioni ed interpellanze. “Alla luce di quanto descritto – annunciava nella nota il consigliere Cordella – ho assunto la decisione di abbandonare la conferenza e non come atto di diserzione ma come atto di ferma contrapposizione di fronte a un atteggiamento palesemente provocatorio ed umiliante per l’intero sistema democratico”.

Anche la consigliera Marina Tamponi della lista Tempio cambia lamenta le medesime criticità, “pur non condividendo le modalità della collega consigliera che abbandona l’aula” specifica. Tamponi si dice critica sulla decisione di convocare il Consiglio comunale ancora una volta in orario mattutino, una scelta che “comporta che spesso manchi una parte dei consiglieri di minoranza“. Sul primo punto all’ordine del giorno, ovvero il Documento Unico di Programmazione, la consigliera denuncia l’impossibilità di esprimersi nel merito in quanto “il Consiglio comunale è stato convocato tre giorni fa e per problemi tecnici del sistema non è stato possibile consultare a dovere il documento”.

Sul finire della seduta consiliare anche il capogruppo di Tempio cambia Nicola Comerci è tornato sull’argomento, chiedendo al sindaco di inserire già dal prossimo Consiglio le interrogazioni ed interpellanze come punto all’ordine del giorno e di convocare più Consigli comunali, così da avere maggiori opportunità di confronto. In risposta il sindaco Gianni Addis ha assicurato che le interrogazioni e le interpellanze verranno inserite già dal prossimo Consiglio comunale di novembre che verrà convocato quasi sicuramente nel pomeriggio.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura