Dall’illuminazione allo Spazio Faber i risultati del laboratorio di rigenerazione urbana di Tempio

I risultati del laboratorio di rigenerazione urbana.

“La rigenerazione urbana non è mai scomparsa dalla scena amministrativa della città. I risultati raggiunti dal laboratorio, all’interno del quale hanno dato il loro contributo anche un gruppo di tecnici locali a titolo gratuito, sono sotto gli occhi di tutti, cittadini e turisti”.

Il vicesindaco Gianni Addis fa il punto sui risultati raggiunti da Tempio con il laboratorio di rigenerazione urbana, “un metodo innovativo e sperimentale, ampiamente riconosciuto e preso come esempio a livello nazionale”.

Il censimento degli spazi commerciali ha permesso di predisporre il documento delle “linee strategiche utili alla redazione del piano per la qualità e il decoro urbano e commerciale del centro storico”.

Una delle prime indicazione emerse era stata la scarsa qualità dell’illuminazione pubblica che ha portato all’intervento di riqualificazione energetica e adeguamento tecnologico e normativo del centro abitato e delle frazioni per l’importo complessivo di 5.924.000 euro con un risparmio di circa 50.000 euro l’anno.

Molte delle indicazioni ricevute sono state realizzate, come l’allestimento multimediale dello Spazio Faber, il progetto della segnaletica pedonale e turistica interattiva con Qr Code, l’impianto di videosorveglianza con le telecamere posizionate nei punti sensibili, il restyling della facciata del palazzo comunale, il lavoro di ripulitura dalle affissioni e di tinteggiatura di diverse pareti che deturpavano alcuni ingressi cittadini, l’apposizione dei pannelli pubblicitari in zone appositamente individuate, il progetto di un piano di comunicazione e marketing per la città con la realizzazione del brand e la razionalizzazione della mobilità urbana.

Tra le iniziative, anche le direttive per il decoro e l’arredo urbano recepite nel regolamento Cosap riguardanti l’utilizzo del suolo pubblico da parte dei pubblici esercizi e l’allestimento dei dehors. Infine la progettazione della piazza che verrà realizzata in Largo De Gasperi.

“Le attività del laboratorio, oltre ad aver prodotto questi risultati in termini materiali, hanno nel contempo determinato maggior consapevolezza e partecipazione dell’intero comparto commerciale cittadino che è stato protagonista oltre che proponente di un nuovo approccio alle problematiche del settore e diventando, insieme al comune e a confcommercio soggetto propositivo ed attuativo. Credo di poter dire che molto è stato fatto con risultati pratici evidenti e che non si è mai smesso di parlare di rigenerazione urbana così come non state mai interrotte le attività del laboratorio”, conclude Addis.

(Visited 658 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!