“Dormono sulla Collina”, un concerto-reading in ricordo delle vittime di Curraggia

L’iniziativa a Tempio.

La Cerimonia di commemorazione del trentottesimo anniversario del tragico rogo che il 28 luglio del 1983 causò numerose vittime tra coloro che lottavano per spegnere le fiamme e sconvolse la nostra comunità, si concluderà alle ore 20 presso il Monumento dei Caduti, sulla collina di Curraggia, con “Dormono sulla Collina”, concerto-reading ideato dall’Associazione culturale Iskeliu.

Canti spirituali si alterneranno a riflessioni letterarie e filosofiche sul tragico evento che ha spento la vita di 9 persone e causato il ferimento di altre 15, devastato un immenso patrimonio naturalistico e gettato nello sconforto l’intera comunità di Tempio. Un momento artistico per valorizzare il concetto di comunità e offrire una riflessione attorno ai temi dell’appartenenza e del valore dello stare insieme.

Il canto arcaico e melismatico di Marco Muntoni e quello contemporaneo di Paola Giua si fonderanno con i suoni di antichi strumenti medievali del Mediterraneo sardo e delle più attuali tecnologie del compositore Sandro Fresi. Sonorità che incroceranno le riflessioni filosofiche e letterarie del filosofo Giuseppe Pulina il quale, insieme ad alcuni suoi allievi di scrittura creativa, offrirà momenti di profonda introspezione per andare oltre il mero aspetto commemorativo e sensibilizzare ulteriormente le nuove generazione al ricordo del sacrificio dei Caduti e al rispetto e alla salvaguardia della Natura.

L’evento, ideato dall’Associazione culturale Iskeliu, è organizzato dall’Associazione Coro Gabriel, avrà inizio alle ore 20.00 e si svolgerà nel rispetto dei protocolli di sicurezza anti-Covid.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura