Il servizio Serd di Tempio trasloca ed è polemica

Spostamento in vista per il Serd.

Oltre le vicissitudini dell’ospedale Dettori, la dirigenza dell’Ats è nell’occhio del ciclone per l’intenzione di trasferire il servizio Serd di Tempio.

Lo spostamento dovrebbe essere operativo a partire dal mese di giugno e il servizio dovrebbe essere erogato nei locali dell’ex Inam di via Demartis, anziché nell’attuale stabile di via Sardegna. Polemiche nei confronti dei dirigenti locali dell’Ats, in particolare la dottoressa Antonella Virdis, direttrice dell’Assl di Olbia.

I locali di via Sardegna sono di proprietà di privati e alla base della decisione dell’Assl potrebbe, dunque, esserci l’intenzione di conseguire non meglio precisati risparmi di spesa sul fronte delle locazioni passive. Le rimostranze per questa decisione – in primis la scarsa privacy per gli utenti del delicato servizio Serd – si aggiungono ad altre discutibili scelte dell’Assl, come il trasferimento del Servizio Igiene Pubblica nei locali dell’RSA in zona Mantelli.

La Cisl-Funzione Pubblica, nella persona di Alma Viola, aveva analizzato le diverse questioni oltre un mese addietro con una lettera inviata il 4 aprile all’Ats e posta anche all’attenzione dell’Amministrazione comunale.

“A distanza di un mese, dall’Ats non è arrivato alcun riscontro riguardo le nostre perplessità. L’azienda prosegue nel proprio intento senza il necessario confronto e un’imprescindibile discussione”, dichiara la sindacalista.

(Visited 352 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!