Il nuovo corso dell’auditorium di Arzachena parte dell’Anfitrione di Plauto

L’Anfitrione in scena all’AMA.

Andrà in scena domenica 24 marzo, all’ AMA di Arzachena, L’Anfitrione.  Commedia scritta da Plauto più di 2000 anni fa, l’Anfitrione pone quesiti ancora attuali per l’umanità moderna.

Il doppio, la costruzione di un’identità fittizia, il furto dell’identità, la perdita dell’identità garantita dal proprio ruolo sociale, sono i temi che Plauto ci consegna in una forma nuova, la tragicommedia. I fatti riguardano tutti indistintamente, che siano essi dei, padroni o schiavi.

Il sommo Giove, dopo essersi trasformato nelle più svariate forme decide, per la prima volta, di camuffarsi da uomo, trasformandosi in Anfitrione. Il suo scopo è potersi accoppiare con sua moglie e generare con lei il semidio Ercole.

Sei attori e un musicista creano nel corso dello spettacolo una coralità multiforme e tragica che agisce come un contrappunto grottesco e farsesco, in uno spazio che disegna mondi suddivisi tra divino e umano. Realtà e finzione, verità e illusione, l’uno e il doppio si alterneranno in un gioco di rimandi attraverso dialoghi serrati e comici, le sequenze di movimento e la plasticità dei corpi degli attori.

(Visited 125 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!