Imprenditore di Arzachena fa arrivare 2mila mascherine dalla Cina per chi ne ha bisogno

La solidarietà dell’imprenditore cinese Alessandro Cai.

Non è ancora riuscito a tagliare il nastro del suo nuovo ristorante (l’emergenza coronavirus ha rallentato i piani), ma ha trovato il tempo per la solidarietà. Facendo quello che meglio gli riusciva. Sfruttare le conoscenze nella sua nazione d’origine, la Cina, per far arrivare ad Arzachena 2mila mascherine da distribuire a chi ne ha più bisogno.

Prima di tutto per le forze dell’ordine e per i commessi del supermercato. Poi alle famiglie e agli anziani. Alessandro Cai è un imprenditore cinese che sta aprendo il nuovo ristorante di sushi di Arzachena, in viale Costa Smeralda. L’inaugurazione, per il momento, è rimandata appena passerà l’emergenza, ma la sua generosità non ha conosciuto sosta.

Così, dopo la donazione alla Protezione civile e al Pronto soccorso di Olbia da parte della comunità cinese, l’imprenditore ha deciso di far arrivare altre mascherine per Arzachena, pronte per essere distribuite a chi ne ha bisogno.

(Visited 6.640 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!