Calangianus piange Diomedi, unico sardo in campo quando il Cagliari vinse lo scudetto

E’ morto a Jesi.

Lutto a Calangianus che per la scomparsa, a Jesi di Marcello Diomedi.

Originario di Calangianus, è stato un grande calciatore, militando in Serie A con il Bari e la Fiorentina, unico calciatore sardo ma in campo con la maglia del Bari il 12 aprile 1970 quando il Cagliari vinse lo scudetto matematicamente battendo 2-0 i pugliesi, unico atleta con un record unico in Italia e forse anche in Europa, avendo militato in tutti i campionati di calcio dalla serie A alla Terza Categoria giocandoci almeno una partita.

“Con Marcello Diomedi scompare non solo un grande atleta, ma perdiamo una Persona per bene, generosa con gli altri, un uomo di altri tempi, che amava profondamente il suo Paese d’origine e la Sardegna – commenta il sindaco di Calangianus Fabio Albieri – . Mi aveva promesso che ci saremmo incontrati a Calangianus, ma non è stato possibile, e ora ci lascia un vuoto incolmabile. Sono vicino alla famiglia, a cui porgo le più sentite condoglianze, nella certezza di interpretare il sentimento dell’intera Comunità di Calangianus”.

Condividi l'articolo

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura