Accoglienza tiepida per il cashback a Olbia, ma c’è già chi paga il caffè con il bancomat

Come è stato accolto il cashback a Olbia.

Il nuovo cashback è entrato in vigore da alcuni giorni e c’è chi ne sta approfittando. L’accoglienza a Olbia è stata, comunque, tiepida. Almeno ad ascoltare le opinioni dei commercianti.

Si parte dai bar, che attualmente a causa del decreto in vigore offrono solo le prime colazioni. “C’è stato in realtà un piccolo incremento degli acquisti con la carta – riferisce Maurizio Gelsomino, uno dei soci del bar Bellavista -, ma penso che bisogna attendere un ritorno alla normalità per poter vedere un aumento del utilizzo dell’app, e quindi, anche degli acquisti”.

Tra i clienti ci sono quelli che acquistano il caffè con il bancomat. “E’ un’abitudine che nel mio bar c’è sempre stata, perché accetto pagamenti anche di un paio di euro con il Pos – commenta Salvatore Taras, gestore del bar Gregorio -. Da quando è entrato in vigore il cashback ho però notato una diminuzione della circolazione del contante, ma non è una costante di tutti i giorni. Penso che non appena riapriremo la sera, ci sarà più gente incentivata a fare acquisti con la carta”.

Anche nei negozi di abbigliamento del centro storico il comportamento della clientela è poco cambiato. “Alcune giornate chiudiamo la cassa con poco contante, come il fine settimana – spiega Ilenia, dipendente di Queen Abbigliamento -, mentre altre volte non vediamo una differenza notevole rispetto a prima dell’entrata in vigore del cashback”.

“Qualcuno paga meno con il contante rispetto a prima, ma non è cambiata molto la situazione – aggiunge Federico Senes, uno dei soci del negozio Welcome to Urban -. Alcuni clienti mi hanno chiesto come funziona, diciamo che per alcuni non è nemmeno facile scaricare e iscriversi all’app. Dipende anche dall’età del cliente. Certamente per i più giovani è più facile”.

(Visited 1.484 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!