La rabbia del consigliere Meloni del Pd verso la sua stessa maggioranza: “Scelta vergognosa”

Il consigliere regionale Meloni sulla Provincia Nordest.

“La proposta di legge per il Nordest della Sardegna ha subito un grave rallentamento verso la strada dell’approvazione principalmente per due motivi. Da un lato molti miei colleghi di partito hanno pensato (errando) di potersi lavare la coscienza, davanti ai loro stessi elettori, nel presentare, al solo fine di bloccare la Gallura, proposte che mai avevano avanzato in questi due anni e che vanno nella direzione opposta a quanto da loro stessi votato, a discapito anche dei loro territori di provenienza, con la legge 2 del 2016″. È un onorevole Giuseppe Meloni deluso e amareggiato quello che commenta la mancata votazione della legge sulla nuova Provincia Nordest di ieri. Una legge da lui stesso sostenuta, insieme agli altri consiglieri regionali sardi.

“Da un altro lato hanno pensato perfidamente di poter in questo modo danneggiare dei diretti concorrenti ad un seggio di consigliere regionale in vista della prossima tornata elettorale di febbraio, quali potrebbero essere i candidati del partito democratico del collegio della Gallura – continua Meloni -. È noto a tutti infatti, sondaggi alla mano, che il PD della Gallura risulta più avanti per l’assegnazione di un seggio, rispetto a collegi elettorali storicamente forti per lo stesso PD, ma oggi in evidente difficoltà con il consenso elettorale, quali Sassari, Sulcis, Medio Campidano e Ogliastra”.

Meloni si scaglia contro i suoi stessi colleghi di parito, colpevoli di aver “fatto questa vergognosa sceneggiata”. “Sbagliano di grosso se pensano che gli elettori della Sardegna tutta, e anche i loro stessi elettori, abbiano l’anello al naso e non sappiano distinguere tra chi conduce battaglie vere e convinte, al di là degli ordini di scuderia del partito, e chi cerca di galleggiare per cinque anni con l’unico intento di mantenere ben salda una comoda poltrona – prosegue il consigliere -. Spero che i prossimi giorni servano quantomeno a quei colleghi dotati di buon senso al fine di rivedere questo assurdo atteggiamento, che mortifica loro stessi e un territorio che ha sempre dato e che continua a dare tanto alla Sardegna”.

(Visited 667 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!