Più facile bere con il distributore d’acqua

Ormai abbiamo tutti capito che bere molta acqua fa bene, in qualsiasi periodo dell’anno e soprattutto in estate. Contemporaneamente però vogliamo anche ridurre il nostro consumo di plastica, visto che la produzione, il riciclo e lo smaltimento di questo materiale causano una buona fetta dell’inquinamento che stiamo lasciando sul nostro pianeta. Per noi italiani, che siamo abituati a bere acqua “di marca” da bottigliette di plastica le due istanze sembrerebbero a prima vista del tutto contrapposte. Ma non è così, grazie ai nuovi modelli di distributore acqua. Un’apparecchiatura oggi disponibile per gli uffici, le aziende, i bar e i ristoranti anche in versione “tutto incluso”.

Cos’è un distributore di acqua

Un distributore di acqua è un’apparecchiatura che filtra l’acqua dell’acquedotto, rimuovendo in modo efficace il pessimo odore e sapore di cloro, il calcare che rende l’acqua poco piacevole da bere, tutte quelle sostanze che possono dare all’acqua un odore o un gusto che portano a berne sempre meno o a prediligere quella in bottiglia. I distributori di acqua si collegano direttamente alla rete idrica dell’ufficio, in modo da poter erogare tutta l’acqua che si desidera, in qualsiasi momento del giorno. Alcuni modelli permettono anche di prelevare acqua fresca o calda, o anche di ottenere acqua leggermente frizzante, in modo da rispondere alle esigenze di chiunque. Questo semplice dispositivo consente di avere sempre a disposizione acqua buona, con il giusto ph e priva di sostanze contaminanti. Un sistema a ioni d’argento o con lampade UV permette anche di evitare la proliferazione di qualsiasi agente patogeno, rendendo il distributore d’acqua sicuro in qualsiasi situazione.

Il distributore e la pandemia da coronavirus

Diciamoci la verità, purtroppo la pandemia da coronavirus ha ulteriormente aumentato l’utilizzo di prodotti monouso, ivi comprese le bottigliette di acqua. Sempre più spesso il cliente al ristorante pretende una nuova bottiglia di acqua, ancora chiusa e sigillata. Allo stesso modo al lavoro c’è chi teme che i colleghi possano in qualche maniera contaminare il distributore di acqua, e tendono quindi a non utilizzarlo. Proprio per risolvere queste situazioni oggi sono disponibili erogatori di acqua con pannello completamente touch. Permettono di prelevare acqua senza toccare i tasti di selezione, ma tenendosene a distanza. Questo, insieme al trattamento dell’acqua con ioni argento o con raggi ultravioletti, garantisce l’impossibilità di diffondere virus o batteri attraverso l’utilizzo del distributore, anche in uffici in cui l’accesso è permesso anche a ospiti esterni, fornitori o clienti.

Sicura e buona

Non solo l’acqua dei distributori è più sicura e più sana, ma è anche più buona. Questo garantisce che la si utilizzi liberamente, senza temere cattivi sapori o odori sgradevoli. In più si evita di dover rifornire i distributori di bevande con le classiche bottigliette, che sono vendute in grandi pacchi, pesanti e scomodi non solo da trasportare ma anche da stoccare. Tutti questi disagi scompaiono con l’installazione di un distributore di acqua, che si collega alla rete idrica e che permette di avere sempre l’acqua buona e sicura a disposizione. Inoltre, utilizzando strumenti di questo tipo si va ad effettuare anche un gesto di salvaguardia dell’ambiente, in quanto acquistando meno bottigliette si andrà a produrre meno plastica per realizzarle.

Diverse esigenze, diversi modelli

In commercio sono disponibili vari modelli di distributore di acqua, che permettono a chiunque di trovare quello più adatto alla sua specifica situazione. I distributori per la casa si possono posizionare anche sotto al lavello, in modo da ottenere acqua fresca, calda o frizzante direttamente dal rubinetto..

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura