Inchiesta sui traghetti Delcomar: “Milioni di euro percepiti indebitamente”

Le indagini sull’ammontare dei contributi.

secondo l’indagine della Guardia di finanza l’ammontare delle contribuzioni pubbliche indebitamente percepite nel periodo 2016- 2020 sarebbe oltre 54,1 milioni di euro, è stato sequestrato nei confronti della Delcomar aggiudicataria e degli indagati. Ulteriori 9,9 milioni di euro sono stati invece sequestrati, quale profitto del reato, alla Decolservizi avente assetto proprietario e management riconducibili ai principali indagati.

Terremoto nei collegamenti per La Maddalena: sequestrati i traghetti Delcomar. Ipotesi di truffa

Secondo la ricostruzione investigativa, gli indagati, tramite la Decolservizi, hanno fornito alla compagnia di navigazione indagata ulteriori 3 navi necessarie per partecipare alla gara, pur essendo consapevoli che le stesse non avessero i requisiti previsti dalla gara. La cessione delle unità navali, avvenuta attraverso la previsione di specifici canoni di locazione, ha in tal modo fatto confluire parte delle somme introitate dalla Regione Sardegna sui conti della società noleggiatrice. Una parte di tali introiti è stata successivamente “girata”, a titolo di emolumenti e di dividendi, ai due soci amministratori ritenuti responsabili.

Truffa aggravata e carenze delle navi, le ipotesi di reato per Delcomar e Delcoservizi

Le società e le navi sequestrate sono state affidate agli amministratori giudiziari nominati dal gip al fine di garantire la continuità aziendale. L’odierna attività evidenzia l’importante ruolo di presidio svolto dalla Guardia di Finanza a contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione e degli sperperi di risorse pubbliche e la costante attenzione che il Corpo ripone nella tutela delle regole della libera e leale concorrenza.

(Visited 575 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!