Anche le scuole di Olbia partecipano al progetto di teatro digitale in lingua straniera

Il progetto arriva ad Olbia.

Si chiama Klimax Stream ed è un progetto di teatro digitale per apprendere le lingue straniere e combattere la ”povertà educativa”. Si farà anche a Olbia poiché il Comune ha patrocinato l’iniziativa di Klimax Theatre Company, che partirà nell’anno scolastico 2022/2023.

Il progetto, organizzato da Annamaria Zuccaro e patrocinato dal Comune di Olbia, ha come scopo anche l’educazione civica. “La finalità è quella di mettere in connessione i ragazzi, non solo con loro stessi, ma anche con i loro compagni e gli insegnati – dichiara l’assessora alla Cultura, Sabrina Serra -, attraverso l’arte teatrale, creando così relazioni che facciano emergere desideri, bisogni ed ambizioni. Gli spettacoli a disposizione sono 6, ognuno con un topic importante per gli studenti sul piano dell’informazione e della prevenzione oltre che dell’istruzione in senso stretto. Gli argomenti scelti e trattati sono: cyberbullismo, dipendenza digitale, argomenti di educazione civica e letteratura straniera”.

“Il mio intento nell’ideare questo progetto – sostengono il Presidente della Klimax Theatre Company, Solange Corso e il direttore artistico, Luca Varone – consiste nel fare in modo che le nuove generazioni possano avvicinarsi al teatro anche con la transizione digitale, attraverso sperimentazioni ed innovazioni del linguaggio teatrale. L’obiettivo principale futuro sarà quello di far diventare Klimax Stream una libreria digitale teatrale sempre a disposizione delle scuole italiane, incrementando l’offerta teatrale con l’aggiunta di altre pièces oltre che in inglese e francese anche in spagnolo, tedesco e italiano, affinché la piattaforma possa diventare uno strumento di studio prima della visione dello spettacolo in presenza. Inoltre è nostra intenzione raggiungere tutti quei piccoli centri cittadini sparsi sul territorio nazionale, e sono tantissimi, dove sono ubicati gli istituti scolastici che risiedono lontani dai teatri e non hanno alternative per la fruizione teatrale”. 

Il progetto nasce nella primavera del 2020, in piena pandemia, quando con i teatri chiusi, la Klimax ha ben pensato di mettere a disposizione degli studenti, costretti a un digiuno culturale, una piattaforma in grado di proporre una didattica alternativa a quella tradizionale. Il progetto ideato dalla Klimax Theatre Company non si limita alla semplice visione di spettacoli in lingua on line, ma è un vero e proprio laboratorio linguistico teatrale, poiché per ogni singolo spettacolo sono previsti in piattaforma contenuti di approfondimento, studio e ricerca. 

Condividi l'articolo