Micce e candelotti di dinamite pronti ad esplodere a Talana

Il ritrovamento dei carabinieri di Lanusei e Talana.

I carabinieri della Compagnia di Lanusei e della Stazione carabinieri di Talana, unitamente al personale dello Squadrone Cacciatori di Sardegna, da fine maggio proseguendo per tutto il mese di giugno, stanno costantemente monitorando il territorio con battute e perquisizioni che interessano anche le zone più impervie.

Oltre al notevole impiego di uomini e mezzi in termini numerici, in più occasioni sono stati impiegati anche i cinofili e gli artificieri, personale particolarmente specializzato nella ricerca e messa in sicurezza di armi ed esplosivi. I rastrellamenti, le battute e il controllo dall’alto con l’ausilio dell’elicottero, hanno permesso di controllare più zone e di rinvenire, la settimana scorsa, 25 candelotti di gelatina dinamite per un peso complessivo di circa 4 chili, miccia deflagrante e detonante, un detonatore ordinario ed uno elettrico, tutto materiale pericolosissimo e di grande potenza distruttiva.

Nella giornata di venerdì 19 sono stati rinvenuti, sempre in agro di Talana, una busta in nylon occultata contenente tappi di sughero (sicuramente da utilizzare per compressione), un bilancino di precisione, un contenitore con all’interno nastri adesivi, forbici, cucchiaini, materiale per il confezionamento e preparazione, miccia detonante e circa 1,5 chili di varie polveri che abilmente mescolate avrebbero prodotto un potente ordigno. Il materiale pericoloso verrà fatto brillare o comunque reso inerte dagli artificieri, l’altro sarà analizzato per scoprirne contenuto, tracce e impronte al fine di risalire ai proprietari e acquirenti. Alcune delle sostanze rinvenute sono state acquistate on-line, le indagini seguiranno anche questa strada.

(Visited 282 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!