DELITTO DI BAJA SARDINIA – Come è morta la giovane marocchina picchiata dai connazionali

Il delitto nelle campagne di Baja Sardinia.

Quella che sarebbe dovuta essere una festa nelle campagne di Baja Sardinia si è trasformata nel più tragico degli epiloghi. Erano andati in quella casa per stare insieme, Zeneb Badid, 34 anni, Jalal Hassissou, 40 anni e Soufyane El Khedar, 36 anni, tutti e tre residenti ad Arzachena.

Una festa a base di alcol e droga, pare, all’insegna della spensieratezza. Qualcosa, però, domenica sera, non deve essere andato come previsto. La giovane donna viene accusata, ad un certo punto, di aver guardato con interesse un altro uomo. Jalal, questa la ricostruzione fornita dagli inquirenti, la aggredisce verbalmente.

I due iniziano a litigare. E dalle parole si passa alle mani. L’uomo le sferra prima un colpo in faccia. Uno schiaffo, forse un pugno. Non pago le afferra i capelli. Qui la scena si fa più confusa. Gli sbattono la testa sul lavandino e sul water. Il colpo che si rivelerà fatale. Inutile la corsa dalla guardia medica, poi all’ospedale. Zenab è morta ieri mattina, dopo due giorni di agonia.

(Visited 1.420 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!