Il nuraghe Belveghile pronto a risorgere da sotto il ponte di Olbia

I lavori per il nuraghe di Olbia.

Il 2021 potrebbe portare anche qualche speranza di resurrezione per il Belveghile, il nuraghe più maltrattato della Sardegna. Da trent’anni giace sotto il viadotto alla fine della circonvallazione di Olbia, danneggiato e poco visibile.

Il Ministero dei Beni Culturali di concerto con la Soprintendenza hanno stanziato un milione di euro per avviare una campagna di scavi, che possa portare alla riscoperta di questo nuraghe. Resterà lì dov’è, ma almeno sarà visitabile.

Lo scorso mese c’è stata una manifestazione di interesse per il recupero del nuraghe. La struttura da tempo vive sepolta sotto il ponte che collega la circonvallazione per Golfo Aranci e lo svincolo per la Costa Smeralda, a nord di Olbia. Il nuraghe, quindi, resterà sempre sotto il viadotto, ma sarà scavato e sarà reso più visibile e fruibile al pubblico.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura