Una manifestazione di protesta a Olbia contro il lockdown

Annunciata una manifestazione a Olbia.

Prende forma sui social l’iniziativa di protesta, che ha raggiunto in poche ore oltre 500 iscritti, che sfocerà in una manifestazione a Olbia. L’appuntamento è per sabato 2 maggio. Una manifestazione pacifica nelle vie principali di Olbia contro il lockdown, ma con le dovute precauzioni sanitarie.

“Sarà in una via molto importante di Olbia, è aperta a tutti, ma non sono accettate forze politiche”, precisa l’organizzatore e leader del movimento “Articolo 16 Siamo italiani liberi“, Angelo Spiga. La richiesta della manifestazione organizzata dal gruppo è la riapertura immediata di tutte le attività commerciali, come cantieri nautici bar ristoranti e strutture alberghiere per recuperare l’estate 2020 e l’economia della Gallura e Sardegna.

“Ci rivolgiamo alle istituzioni per limitare gli effetti di una crisi imminente sull’economia sarda, chiedendo la riapertura di tutte le attività economiche in Sardegna con le dovute precauzioni”, spiega Spiga Alla manifestazione parteciperanno anche imprenditori, disoccupati e pensionati, membri anche del gruppo, che protesteranno contro l’attuale decreto.

Il gruppo si appella all’articolo 16, ovvero alla libertà di ogni cittadino di circolare liberamente nel territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza. Non è un movimento politico, fa sapere l’organizzatore. “È una protesta democratica, c’è gente che non ha più nulla da mangiare, che sta morendo di fame”, aggiunge.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura