Chiusa l’inchiesta sulle presunte tangenti di Meridiana: “Soldi per stringere l’accordo con i sindacati”

L’indagine della Procura di Tempio sulle presunte tangenti.

Ci sarebbero state due tangenti per stringere il famoso accordo del 2011 tra i sindacati e l’allora compagnia aerea Meridiana Fly. La Procura di Tempio ha chiuso l’inchiesta per corruzione che vede, tra gli indagati, il sindacalista della Uil Marco Veneziani e gli ex amministratori delegati della compagnia aerea, Giuseppe Gentile e Roberto Scaramella, e altre due persone, Marco Veneziani e Alessandro Cattaneo.

Secondo l’ipotesi accusatoria, Meridiana Fly aveva chiesto di svolgere un sondaggio alla società di consulenza Alem. Un sondaggio che, secondo la magistratura, non sarebbe mai stato fatto, nonostante fossero stati pagati corrispettivi per 100mila euro. Per la Procura erano i soldi che sarebbero dovuti arrivare al sindacalista della Uil. Il prezzo pagato per chiudere l’accordo con la compagnia aerea. Quel patto aveva portato allora alla riduzione dello stipendio del personale di volo.

(Visited 345 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!