La prima giornata dei parrucchieri al lavoro in Gallura: “Quanta emozione”

Il ritorno al lavoro dei parrucchieri.

Tanta emozione e un sorriso coperto dalla mascherina, ma gli occhi di Paola Oggiano, proprietaria della parrucchiera Elena e Paola di San Teodoro parlano chiaro. Finalmente, dopo due mesi, ha potuto riaprire la sua attività e accogliere le sue clienti che aspettavano con ansia questo momento. ”Sono molto emozionata, la giornata per me è stata come una nuova inaugurazione, non ho dormito la notte dall’emozione di riaprire e accogliere nuovamente le mie clienti e coccolarle in tutta sicurezza”, racconta Paola. Come tutte le attività che hanno riaperto, le regole da seguire sono tante e molto ferree, per garantire sia al personale che ai clienti di potersi muovere e svolgere le attività in tutta sicurezza.

‘Abbiamo modificato il salone affinché clienti e personale possano lavorare in tutta sicurezza, grazie all’ampiezza degli spazi riusciamo a servire due clienti alla volta alternandole dal lavatesta alle sedute senza che nessuna si incontri nella stessa postazione e in caso di necessità abbiamo allestito una saletta dove il cliente può attendere il suo turno – continua Paola – per ogni cliente abbiamo creato un vassoio kit dove si trova una spazzola, le mollette e tutta la strumentazione necessaria. Una volta finito il servizio tutto il kit viene pulito e sterilizzato rigorosamente per poter essere riutilizzato successivamente. La pulizia del salone e la sterilizzazione vengono effettuate minuziosamente alla fine di ogni servizio al cliente, alla chiusura e all’apertura”.

Da San Teodoro fino a Olbia e Calangianus, la riapertura delle attività ha portato una ventata d’aria fresca per riacquistare la normalità persa. ”Vogliamo emanare tranquillità ai nostri clienti e stimolarli a riacquisire la fiducia nel riprendere in mano la loro quotidianità come appunto andare dal parrucchiere – ci dice Gabriele Careddu proprietario dei saloni Careddu Parrucchieri -. Siamo contenti di ripartire e lo faremo in tutta sicurezza seguendo le regole di sanificazione e igiene come abbiamo sempre fatto, sterilizzando e disinfettando dopo ogni servizio ambienti e attrezzature”.

Anche loro come molti altri hanno dovuto riorganizzare i loro saloni per renderli agibili rispettando le nuove regole imposte. ”Abbiamo la fortuna di avere spazi molto ampi e di poter servire tre clienti per volta, ognuno con il proprio operatore all’interno di cabine isolate. Al cliente vengono fornite una mantella, mascherina e asciugamano monouso e un i-pad dove poter sfogliare delle riviste, sostituite a quelle cartacee – prosegue Careddu – lavorando tutti insieme nel garantire la sicurezza e rispettando le regole possiamo lanciare un buon messaggio anche all’esterno invogliando chi viene da fuori a scegliere la nostra isola”.

L’emozione è tanta e la normalità, spesso sottovalutata, è motivo di festa. Anche le parrucchiere del Centro Degradè Conseil di Olbia hanno accolto le loro clienti tra emozione e gioia di rivedersi. ”Abbiamo la fortuna di avere un salone molto ampio e di poter lavorare tutte servendo 8 persone per volte – ci spiega Serena, parrucchiera del Centro – tutto viene disinfettato e sterilizzato a ogni fine servizio e ogni cliente ha il suo kit monouso di guanti mascherine e kimono. Durante questa quarantena non ci siamo mai fermati, abbiamo fatto un corso di formazione appositamente per la riapertura e abbiamo tenuto i rapporti anche a distanza con le nostre clienti aspettando con ansia il momento di rivederci”.

(Visited 2.676 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!