In aula con il metro e spazi da riorganizzare: la task force al lavoro a Olbia per riaprire le scuole a settembre

Il tavolo al lavoro per la riapertura delle scuole.

Finalmente si riescono a muovere i primi passi per la riapertura delle scuole a Olbia. Una volta emanate le linee guida da parte del governo, l’assessore comunale alla Cultura Sabrina Serra ha potuto fare qualche passo in più in vista del ritorno in classe a settembre.

“Abbiamo istituito un tavolo tecnico con i dirigenti scolastici e altre figure che rimarrà attivo fino alla apertura delle scuole – spiega l’assessore -. Da lunedì invece faremo riunioni specifiche per ogni plesso per ristabilire quali lavori debbano essere fatti in vista della riapertura. Tutto questo senza poter contare sui fondi del governo che ad oggi non son ancora arrivati”.

Non tutto è, però, definito. “Abbiamo ancora qualche perplessità perché le linee guida danno competenze agli enti che già hanno. Almeno i dirigenti hanno la piena autonomia per organizzare la didattica e saremo in grado di portare avanti i piani che ci comunicheranno“, prosegue Serra.

I primi passi sono stati, comunque, compiuti. “Come prima cosa, abbiamo cominciato a misurare le aule per garantire la distanza di sicurezza agli studenti – continua -. La norma prevede infatti un distanziamento di un metro tra rime buccali, cioè da bocca a bocca. Il problema degli spazi è relativo. La vera problematica è reperire personale competente nel caso in cui si vada ad aumentare il numero delle aule”.

L’assessore precisa che occorrerà ancora tempo per essere effettivamente pronti per la riapertura. “Chiaramente, questo è solo l’inizio. È una fase preliminare ma in un secondo momento verranno coinvolti anche tutti i rappresentanti dei genitori dei vari istituti. Confido in una ripresa dell’anno scolastico abbastanza nella normalità se lo cose rimarranno allo stato attuale”, conclude.

(Visited 746 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!