Sbarcano al porto di Olbia e nessuno gli chiede la certificazione

Il racconto di una coppia rientrata in Sardegna.

Procedure non chiare e pochi controlli al porto di Olbia. E’ questo quello che emerge dal racconto una coppia di residenti rientrati in Sardegna dalla Toscana.

Durante la traversata i due hanno ricevuto i moduli per la compilazione dell’autocertificazione per entrare in Sardegna, una copia per la compagnia di navigazione, che è stato ritirato, e la copia della Regione. Ed è proprio su quest’ultimo che le cose si complicano.

“Alla nostra richiesta di informazioni relativamente alla consegna del modulo della Regione nessuno ha saputo dirci nulla – commentano i due – . Siamo arrivati ad Olbia alle ore 20,30 circa e siamo sbarcati senza che nessuno ci chiedesse nulla. Trovo che dopo aver distrutto il turismo sardo con annunci di ogni tipo questo comportamento sia incomprensibile e oltremodo dannoso”

Prima il modulo veniva ritirato dalla polizia di frontiera ma al momento chi arriva sull’Isola, turista o residente, non ha ben chiare le procedure anche perché, come nel caso di Olbia, il presidio medico sanitario per la consegna dei documenti non è presente.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura