A fare la spesa senza mascherina, in fila niente distanze. Le commesse lamentano: “Troppi turisti indisciplinati nei supermercati”

Le lamentele delle commesse dei supermercati.

Entrano senza mascherina, si accalcano alle casse, i guanti non sono più obbligatori, ma almeno per la frutta e la verdura servono ancora. O meglio, sono sempre serviti. Le commesse borbottano. Qualcuna sbuffa esausta. “Tutti i giorni è la stessa scena”, confidano. I turisti sono il motore della Gallura, lo abbiamo detto tante volte, ma non tutti rispettano le regole ancora in vigore contro il coronavirus.

Basta parlare con chi lavora nei market per capire che il malcostume è diffuso. Nei supermercati di Olbia, come in quelli delle località costiere. Le segnalazioni sono da tutti le stesse: turisti che entrano senza mascherina o con la mascherina abbassata sul collo. Nessun distanziamento al banco del fresco, come a quello delle verdura. Per non parlare alle casse, dove la fila è tornata a compattarsi come sempre.

“Quando glielo facciamo notare qualcuno risponde anche di malo modo”, confida una banconiera di un supermercato di Olbia in zona aeroporto. Insomma, nonostante l’incubo del coronavirus che abbiamo tutti vissuto, nonostante gli appelli ancora pressanti delle autorità e dei medici, durante queste vacanze c’è tanta voglia di evasione. Forse anche troppa.

(Visited 3.370 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!