Se il prezzo alla pompa cala solo di pochi centesimi, i gestori dei distributori spiegano perchè

Il prezzo del carburante.

Il lockdown ha determinato un abbassamento della domanda di carburante. Ma il prezzo alla pompa è calato solo di pochi centesimi. Il motivo? “Perché le accise sono il 75% del prezzo del carburante e sono fisse”, spiega il presidente della Federazione italiana gestori impianti stradali carburanti di Olbia-Tempio Paolo Pisanu e titolare di due distributori in città.

In molti in questi giorni si sono chiesti come mai al crollo del prezzo del petrolio non sia corrisposto un calo vistoso dei prezzi negli impianti. “Il prezzo dei carburanti è dato dalla somma di tre componenti: il platts, valore dei carburanti livello internazionale, margine lordo dell’industria petrolifera e infine le tasse composte da Iva e accise”, aggiunge Pisanu. Ed è proprio quest’ultima la componente maggiore, che determina il costo del pieno dell’auto.

Per monitorare le tariffe e sapere dove si trova il distributore più conveniente per fare benzina si può consultare il sito del ministero carburanti.mise.gov.it. Qui i prezzi sono comunicati dai gestori in tempo reale. “Dobbiamo per legge aggiornare i prezzi e le variazioni comunicate dalle compagnie petrolifere”, afferma il presidente.

(Visited 1.141 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!